Menu
RSS

Diffamazione, archiviata querela di Angelini a Mammini

  • Pubblicato in Cronaca

SerenaMammini Ago2018Non fu diffamazione, ma 'scontro' politico, sia pure dai toni molto accesi. Il giudice del tribunale di Lucca archivia il procedimento a carico dell'assessore all'urbanistica, Serena Mammini, che era stata querelata dall'ex consigliere comunale di Governare Lucca, Piero Angelini, per una serie di botta e risposta piuttosto accesi, che vertevano tutti sulla legittimità del piano strutturale adottato nel 2016 dall'amministrazione comunale. Secondo il giudice infatti i toni utilizzati dalla titolare dell'urbanistica erano adeguati al livello della polemica che si era innescato e che era stato suscitato dalle critiche e dalle accuse rivoltele da Angelini. Non solo: il gup Riccardo Nerucci, nel motivare la decisione di archiviare, specifica che era più che legittimo da parte dell'assessore - accusata da Angelini di fatti e circostanze che avrebbero potuto configurare l'ipotesi dell'abuso d'ufficio dell'amministratore - replicare "energicamente" al consigliere.

Leggi tutto...

Caos Tari, assolti i due attivisti M5S di Pietrasanta

NicolaBrigantiAssolti "perché il fatto non costituisce reato". E questa la sentenza che mette la parola fine al contenzioso che vedeva di fronte il Comune di Pietrasanta (all'epoca dei fatti guidato da Massimo Mallegni) e gli attivisti del Movimento 5 stelle locale Michele Lari (consigliere comunale dal 2015 al 2017) e David Lucii. I due erano stati accusati di diffamazione a mezzo stampa dall'amministrazione comunale per aver segnalato delle tariffe Tari sbagliate. All'epoca, l'amministrazione Mallegni fu costretta a rettificare il piano finanziario in consiglio comunale per non causare iniquità contributive e potenziali ricorsi che avrebbero potuto causare danni al bilancio dell'ente.

Leggi tutto...

Invia in chat le foto sexy della ex, stalker nei guai

  • Pubblicato in Cronaca

whatsapp scuola 1217Le sue immagini senza veli e in atteggiamento procace sono andate alla mercé di tutti dopo che l'ex compagno le aveva postate su una chat per vendetta. La fine di quell'amore però adesso si consumerà forse in un'aula di tribunale. Nel mirino degli inquirenti è già finito il molestatore, accusato di aver perseguitato la sua ex fidanzata, arrivando anche a diffondere foto intime per vendetta su whatsapp. Ora è indagato per diffamazione, minacce e stalking. L’uomo, 40 anni originario di Porcari, ha avuto una relazione con la vittima per circa due anni, poi a dicembre del 2016, lei, veneziana di origine, decide di interrompere ogni rapporto e di tornare a Venezia con la figlia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

-->