Menu
RSS

Essere uno con l'universo attraverso i simboli dello Yoga Ratna

patriziamartinelliMi sono trovata a camminare su un’immensa spiaggia deserta a pochi chilometri da casa. Le mie impronte sulla sabbia duravano poco ma in quel breve tratto di tempo mantenevano il sapore del peso del mio corpo che veniva accolto dalla terra, poi erano cancellate da un vento forte che, però, si rendeva piacevole sulla pelle. Il rumore del mare prevaleva su tutto: continuo e maestoso segnava il ritmo di una musica sacra. Il calore del sole bruciava sulla testa e riscaldava il corpo così come asciugava la sabbia ed i tronchi sparsi su di essa. Lo sguardo raggiungeva la linea dell’orizzonte da un lato ed il profilo delle montagne dall’altro. Era uno spazio grande, immenso, infinito quello che mi circondava. Cosa rappresentavo io in quel contesto? Mi sentii quello che ero: un piccolo punto nell’Universo. Eppure è bastato portare l’attenzione verso di me per entrare dentro e sentire che c’era spazio in me, un bello spazio. Ho desiderato approfondire questo ascolto e mi sono seduta facendo in modo che il mio corpo si sentisse comodo e stabile ed accettasse l’immobilità. Ciò che ho verificato è stata un’esperienza yogica che non richiede abilità pregresse ma soltanto la curiosità di esplorarsi e la volontà di dedicare del tempo alla crescita personale. Per questo voglio condividerla, facendola precedere da alcune informazioni che possono aiutare a gustarla maggiormente.

Leggi tutto...

Menesini, ad Artè i 7 impegni per Capannori

IMG 1701"Vicinanza, presenza, supporto": ecco le tre parole chiave ripetute come un mantra da Luca Menesini e che si propagano attraverso "Sette punti per rendere ancora più semplice la vita dei cittadini di Capannori". Completo blu e camicia bianca, Menesini è salito sul palco di un Artè gremito, in vista della prossima tornata elettorale del 26 maggio. Stasera (9 maggio) insieme a lui c'era anche l’attore Alessandro Bertolucci, per instaurare un dialogo volto ad arrivare senza filtri alla gente in platea. Il sindaco, viene spiegato nell'introduzione alla serata, si può fare in due modi: quello solito, che vede l'amministratore distante dai cittadini ed arroccato sulla poltrona, oppure con quello che viene ribattezzato "Lo stile Menesini". Una sorta di slogan, questo, che sintetizza "un approccio attento ai problemi quotidiani e vicino alle persone, presente anche nelle piccole difficoltà e sempre al pezzo rispetto alle grandi questioni, mantenendo costantemente al centro gli interessi dei residenti di Capannori, Uno stile - si spiega - che in cinque anni tutti hanno imparato a conoscere ed apprezzare e che si condensa in tre keywords: vicinanza, presenza e supporto". 
La proposta numero uno si chiama Comune amico, un progetto volto a facilitare la vita dei residenti nell’approccio ad una pluralità di servizi che passano dal digitale. La prima opportunità: raccogliere segnalazioni sui disservizi, come quelli legati al funzionamento di internet. “Sono piccoli aspetti - commenta Menesini - che cambiano la quotidianità delle persone”. Un’idea, questa, che vuole rappresentare anche una mano tesa verso tutti i non nativi digitali, quelli cioè che hanno difficoltà nell’accesso a servizi anche fondamentali tramite il web. “Vogliamo che il Comune sia al servizio dei cittadini - prosegue il sindaco - ed anche se può sembrare banale non è per nulla scontato”. Scendendo ancora più nel concreto, viene suggerito l'esempio della luce perpetua al cimitero: Può succedere - spiegano Menesini e Bertolucci confrontandosi - che arrivi la bolletta a casa, ma che la luce sia stata spenta per un mese. Che fare, dunque? Per aiutare chiunque ad uscire dal garbuglio della democrazia, al fine di chiedere un rimborso dimostrando il malfunzionamento, è possibile rivolgersi a "Comune amico", che mette a disposizione una persona per seguire l'intera pratica al posto del cittadino. "E questo - si rilancia - vale anche per l'Imu, la tassa sui rifiuti e tutti gli altri servizi del Comune". 

Leggi tutto...

Pirogassificatore Kme, Simonini: "Vogliamo tutti gli elementi per valutare il progetto"

simoniniCon una nota il segretario lega Mediavalle e Garfagnana nonché consigliere provinciale Simone Simonini chiarisce tramite comunicato stampa la posizione del movimento sulla possibile realizzazione di un pirogassificatore a Fornaci di Barga.
"Sono dispiaciuto - dichiara Simonini - che in molti cavalcano la nostra posizione riportando fatti errati. La Lega Mediavalle e Garfagnana, dopo attente riunioni locali, con vertici regionali e nazionali di partito, è alla ricerca di elementi fondamentali per la più ampia quadratura della situazione inerente la proposta aziendale. Va tenuto inoltre in considerazione il nostro buon operato, rivolto all'ascolto e alla partecipazione su importanti tavoli di discussione, con sigle sindacali e azienda, garantendo altresì quasi sempre la nostra presenza ad assemblee pubbliche del comitato (schierato per il no a priori)".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter