Per Stefano Gori tre ori ai campionati italiani paralimpici

Si sono svolti allo stadio olimpico Carlo Zucchini di Grosseto, nelle giornate di sabato 31 maggio e domenica 1 giugno, i campionati italiani paralimpici assoluti Open di atletica leggera, manifestazione internazionale valida come tappa europea del Grand Prix dell’Ipc (Comitato Internazionale Paralimpico). 28 nazioni partecipanti e un totale di oltre 300 atleti si sono sfidati in questo importante evento; nella rappresentativa italiana era presente anche l’atleta lucchese di Ponte a Moriano Stefano Gori, che ha partecipato nelle tre gare di velocità. Per il non vedente Gori subito un titolo di campione italiano, il suo 52esimo tricolore paralimpico, conquistato sabato mattina nei 100 metri, nella finale vinta dall’americano Gillette, medagliato paralimpico a Londra 2012, seguito da Russia e Kazakistan.

Nella stessa giornata, nel tardo pomeriggio, si è svolta la finale dei 400 metri: ancora Gori davanti a tutti, ancora oro e titolo per lui. La domenica mattina un piccolo dramma per l’atleta toscano, prima della finale dei 200 metri. Dopo un lungo riscaldamento, la paura è tanta per un risentimento all’adduttore destro; visitato dai dottori dello staff medico e rimesso in sesto, miracolato, si presenta ai blocchi di partenza della finale. Terzo posto dietro al russo Koptev ed al kazaco Nurlybayev, ma primo tra gli italiani: ennesimo titolo per Stefano Gori, il suo 54esimo sigillo tricolore. Le gare di questi campionati sono sempre state accompagnate da Patrizio Andreoli, guida ormai da oltre 4 anni. Gremiti gli spalti dello stadio, grazie alla presenza di molte scolaresche di Grosseto. Grande tifo sulle tribune per incitare tutti gli atleti, specialmente quando l’annuncio Italy dello speaker preannunciava l’ingresso in pista di un atleta azzurro. Stefano inoltre ringrazia sentitamente le guide che gli hanno permesso di allenarsi e tutte quelle persone che gli sono state molto vicine in questo ultimo periodo.
Queste le nazioni presenti a Grosseto: Arabia Saudita, Azerbaijan, Belgio, Canada, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Finlandia, Gambia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Islanda, Israele, Italia, Kazakistan, Lettonia, Norvegia, Qatar, Russia, Serbia, Slovenia, Sudafrica, Svizzera, Tunisia, Turchia, Ungheria, Usa, Vietnam

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.