Successo di iscritti al Rally Città di Camaiore di domenica

Successo di iscritti al Rally Città di Camaiore in programma nel weekend. La manifestazione è valevole per l’Open Rally Trofeo Mickey Mouse e per il Trofeo Rally Ac Lucca, organizzata dalla scuderia Balestrero di Lucca, con l’importante apporto della Camaiore Motorsport associazione nata per promuovere lo sport motoristico nell’ambito del ridente comune versiliese.
Partirà con il numero uno il favorito d’obbligo il locale e rientrante Dati che con Giusti utilizzerà una Mitsubishi Lancer Evo X mentre con il numero due è per l’equipaggio Casipoli-Pellegrini seguito Pellegrineschi-Cecchi quest’ultimi con la Mitsubishi Lancer Evo IX ed in preparazione per le imminenti gare del Campionato del Mondo Rally. Una decina le vetture della competitiva categoria di Super1600 con la Renault Clio S1600 di Pellegrini-Manfredi, Arzà-Moriconi, Paolinelli-Castiglioni, Giannecchini-Checchi, Bedini-Pippi, Pucci-Rossi, Sgadò-De Angeli, Mazzoni-Berni, e la Peugeot 206 S1600 di Martinelli-Maionchi all’esordio con questa vettura. Altrettante vetture potranno ambire alle zone alte della classifica e saranno le più recenti Renault Clio R3 a partire da quella condotta dell’equipaggio plurivincitore (sei volte) della gara Lucchesi-Ghilardi che ha lasciato la usuale 207 S2000 (vettura non ammessa a questa tipologia di gara) che dovrà vedersela con Gaddini-Rombi con cui lottò la scorsa edizione per la vittoria, oppure il giovane equipaggio promettente Pisani-Manfredi all’esordio con la vettura francese.

Ma tutti dovranno vedersela con il recente vincitore della 12 ore de il Ciocco Simonetti-Caturegli che sta raccogliendo i frutti di una meticolosa preparazione effettuata in questi anni di sviluppo della sua vettura. Sempre su una performante Clio R3 sarà l’aretino Caneschi coadiuvato da Perna, alla sua prima gara con la vettura francese Marcheschi con la Filippini, Federighi-Brugiati ritornati alla Clio R3, l’eclettico Zelko con Cerbai per l’occasione con la R3 e Paolini-Lavazza. Il livornese Vacca con Lartini esordirà con la Citroen DS3. Ma tutti dovranno vedersela con le temute sempre efficienti Renault Clio Williams che  a dispetto della anzianità sono sempre dei bei riferimenti per tutti gli appassionati. Catanzano-Gabelloni potranno dire la loro con la Clio Williams, ma anche Zanetti-Rivieri, Pierucci-Dalle Luche. Molti equipaggi con vetture di più bassa cilindrata potranno comunque salire in alto in classifica  a partire del Campione in carica Irc Trofeo Twingo come  Rovatti-Fogli per l’occasione con la sempre efficiente Peugeot 1056 gruppo A . Ma ci aspettiamo in ogni ordine e grado una sfida di alto livello dove sarà comunque lo sport a prevalere.
La novità della gara organizzata rispetto all’edizione dello scorso anno sarà la sede della partenza prevista nello scenario unico del Pontile di Lido di Camaiore che con i suoi 285 metri di lunghezza è tra i più suggestivi del litorale tirrenico e dove gli equipaggi troveranno anche l’arrivo. Altra recente novità è quella relativa alla Sede della Direzione Gara, Segreteria e Sala Stampa che sarà ubicata presso Una Hotel a Lido di Camaiore mentre i tratti cronometrati saranno due  Monteggiori di Km. 4,83 e di Orbicciano di Km. 7,00 ripetuti tre volte intermezzati ogni giro da riordino e parco assistenza sempre a Lido di Camaiore presso il pratico Viale Kennedy.
La manifestazione inizierà con l’effettuazione delle verifiche pre gara, sia sportive che tecniche previste per domani (27 settembre) alle 20,30 alle 24 all’Una Hotel di Lido di Camaiore mezz’ora dopo saranno previste invece quelle tecniche.
In tutto la gara sarà quindi composta da sei prove speciali per un totale di 35,49 km di tratti cronometrati su un percorso globale di 170,01 km. Il primo equipaggio partirà quindi dal pontile di Lido di Camaiore domenica alle 10,01 per poi farvi ritorno alle ore 17.30  con premiazione  direttamente sulla pedana. Percorso che sarà anche effettuato in versione parata, quindi senza l’assillo del cronometro e dove i partecipanti potranno transitare nelle stesse strade percorse dalla gara prima della partenza della stessa.
La Scuderia Balestrero ha quindi potuto contare dell’apporto dell’associazione Camaiore Motorsport che si è occupata della logistica e dei rapporti con gli enti locali essendo chiaramente più vicina alla realtà locale coinvolgendo quindi tutta la zona.
Lo scorso anno fu una gara incerta fino all’ultimo metro con vittoria finale per il duo Lucchesi-Ghilardi su Renault Clio S1600 che ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro per la sesta volta e che ha preceduto di appena 3/10 di secondo il duo rimontante Gaddini-Rombi invece su Renault Clio R3; incertezza anche per la terza piazza con  successo dei lombardi Maran-Visconti su Renault Clio S1600 davanti al rientrante Paolinelli con Biagi su analoga vettura e Simonetti-Manfredi invece con  la usuale Renault Clio R3, tutti racchiusi in un fazzoletto di appena quattro secondi.
Un rally quindi compatto che si preannuncia anche quest’anno incerto e che si appresta a festeggiare la ventesima edizione del Rally Città di Camaiore e che in versione Rally Day lo scorso anno ha riscosso notevole successo destando molto interesse per il minor dispendio di energie necessarie sia da un punto di vista organizzativo sia per i partecipanti. La Scuderia Balestrero e la Camaiore Motorsport stanno lavorando a stretto contatto ed alacremente  per questa riconfermata edizione del Rally, che ha destato interesse e che si preannuncia interessare a molti equipaggi non solo toscani ma anche da altre regioni visto il percorso tecnico e impegnativo in programma dove il lato umano prevale ancora su quello tecnico. Informazioni e dettagli su www.balestrero.it.

Il team Giannecchini e Salotti
Nonostante la pausa estiva il Team Giannecchini & Salotti si è organizzato in maniera massiccia per essere presente al Rally di Camaiore che è oramai alle porte. Infatti saranno ben tre gli equipaggi presenti della struttura lucchese che nell’ultima gara disputata, il Rally Coppa Città di Lucca aveva colto con il duo Giannecchini-Checchi la piazza d’onore di classe con la Renault Clio S1600. Al Rally di Camaiore ad affiancare il duo principale Giannecchini-Checchi con la usuale Renault Clio S1600 saranno altri due piloti che utilizzeranno le vetture della struttura come Francesco Mazzoni con l’altra Renault Clio S1600 e Sandro Barsaglini che invece avrà a disposizione  la Renault Clio Williams gruppo A. Un trio che conosce già la gara camaiorese e che vorrà ben figurare essendo per tutti e tre la gara di casa oltre che avere già utilizzato le macchine a disposizione, elementi che potranno essere sfruttati nel migliore dei modi in occasione della manifestazione organizzata dalla scuderia Balestrero. Il Team Giannecchini & Salotti del resto, potrà ben supportare i conduttori conoscendo sia le vetture sia il percorso, quest’ultimo invariato rispetto alla edizione scorsa che presenta la novità di partire ed arrivare dal pontile di Lido di Camaiore dando un ulteriore fascino alla manifestazione che è anche valevole per l’Open Rally e per il Trofeo Rally Ac Lucca. Il Team manager Stefano Salotti tiene molto a questa gara e sta completando gli ultimi dettagli della trasferta senza tralasciare alcun particolare per offrire ai suoi equipaggi tutto il supporto necessario al fine di ottenere le miglior prestazioni possibili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.