Quantcast

Pruzzo choc: “Ho pensato a togliermi di torno”

“Ogni tanto penso che sia giunto il momento di togliermi dai co…, un po’ perché sono stanco, un po’ perché ho voglia di non rompere più le palle a nessuno. Ma poi accadono quelle cose che ti fanno pensare che è più forte lo spirito di sopravvivenza”. La confessione choc è di Roberto Pruzzo, centravanti della Roma del secondo scudetto, del quale esce l’autobiografia Bomber da cui è tratta questa considerazione in cui l’idolo di molti tifosi giallorossi, persona da sempre di carattere introverso, confessa di dover fare i conti anche con la depressione e “l’uomo nero ogni tanto mi viene trovare”. Ma per fortuna ci sono “i miei amici di Dezza, cacciatori di un paese vicino a Lucca. Amici di tutta una vita – spiega Pruzzo -, che mi invitano a mangiare i tordi e le beccacce, quelli con cui cazzeggiamo tra uomini, gli stessi che riescono a farmi tornare il sorriso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.