Quantcast

Buoni risultati per il Parco Alpi Apuane nella gara podistica di Quarrata

Nella splendida cornice di Villa La Magia quasi 600 podisti si sono dati appuntamento per l’edizione 2015 della manifestazione podistica In cammino verso la legalità organizzata dal comune di Quarrata con la collaborazione della Podistica Quarrata. La gara competitiva di 13,3 chilometri è stata nel segno dell’emiliano Marco Rocchi (Rcm Casinalbo), già vincitore recentemente della Passeggiata Panoramica, che ha coperto la distanza in 48’09” precedendo di 25″ il giovane e bravo Marco Parigi (Il Fiorino) e di 2’45” Simone Cimboli (Nuova Atletica Lastra), poco più lontani Alessandro Pellegrinetti (Parco Alpi Apuane) e Massimo Crocetti (La Madonnina).

Un Giuliano Burchi (La Stanca Valenzatico) in gran forma ha chiuso al 6° posto e conquistato il successo, con il tempo di 52’00”, nei Veterani battendo la concorrenza di Massimiliano Begliomini (Silvano Fedi Pistoia) giunto 19″ dopo e Simone Pellegrini (Pieve a Ripoli) arrivato a 47″. Tra gli Argento torna sul podio più alto Roberto Mei (Silvano Fedi Pistoia) in 58’52” davanti a Domenico Cefalà (Croce d’ Oro Montale) e Giuseppe Iacopetti (Nuova Atletica Lastra). Dominio nettissimo nella gara femminile da parte di Martina Mantelli (Toscana Atletica Empoli) che i 13300 metri li ha corsi in 58’52”, 5’37” dopo è giunta Elena Sciabolacci (Silvano Fedi Pistoia) e a 6’23” Antonella Sauto (Atletica Lamporecchio), ancora più distanti Fatna Boulahfa (Individuale) e Graziana Palumbo (Silvano Fedi Pistoia). Lucia Donati (La Stanca Valenzatico) non è stata da meno fra le Veterane imponendosi in 1 ora 04’26”, piazza d’ onore per Patrizia Franchi (Cai Pistoia) e terzo gradino del podio a Susanna Martini (Atletica Signa). Con 56 iscritti la Podistica Pratese ha fatto sua la graduatoria per team, seconda La Stanca Valenzatico con 34 e terzo il Cai Pistoia con 33.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.