Amore&Vita, arriva il giovane Luca Colvilli

Più informazioni su

È Luca Colvili, scalatore classe 1997 che arriva da una delle formazioni da sempre punto di riferimento del panorama dilettantistico italiano, il team Palazzago Amaru del grande tecnico Olivano Locatelli, diretto anche dall’ex professionista (ex campione Italiano e vincitore di tappe al Tour de France) Salvatore Commesso, il primo stagista di Amore&Vita.
Covili, seppur ventenne, è uno scalatore fortissimo, una promessa assoluta per il futuro dei giri a tappe.

Si è messo in gran luce al Giro d’Italia ma soprattutto ha mostrato tutto il suo valore al Giro della Valle D’Aosta, la corsa da scalatori per antonomasia, dove è giunto sesto in classifica generale e primo degli italiani. “Erano in molti a volerlo, soprattutto squadre professional – spiega Olivano Locatelli – ma Covili è ancora molto giovane, deve crescere graduatamene e con l’Amore e Vita potrà farlo come si deve. Lui non ha bisogno oggi di trovarsi in uno squadrone che magari lo metta soltanto a tirare, ha bisogno invece di trovare un ambiente più sereno e familiare, dove non ci sia troppa pressione e con un calendario di alto livello dove magari possa provare a fare la sua corsa. Per tutto questo abbiamo scelto il team di Fanini. Io li conosco bene e so che lì potrà essere libero di crescere e migliorare”. “Covili ha un motore super – prosegue Locatelli – in salita è già oggi uno dei più forti in circolazione, come dimostrato al Val D’Aosta, ma con un lavoro adeguato e senza troppa furia, questo ragazzo sarà sicuramente il futuro del ciclismo italiano nelle corse a tappe”.
Sarà la corsa Pro Otztaler 5.500 il palcoscenico di debutto in maglia A&V per Covili. La corsa per scalatori in programma il 25 agosto, che a livello altimetrico è considerata la gara di un giorno più dura del mondo. Su Covili non ci saranno aspettative ma sicuramente questo talento purissimo non deluderà chi ha scommesso su di lui.
“Siamo molto contenti di aver potuto annoverare un nome come quello di Covili nella nostra formazione – spiega il team manager Cristian Fanini -. Ringrazio molto la collaborazione di Olivano Locatelli con il quale da sempre lavoriamo e ci confrontiamo con entusiasmo. Siamo certi anche noi che in futuro sentiremo parlare moltissimo di questo ragazzo ma per adesso cercheremo di valorizzarlo al massimo mettendogli a disposizione tutto ciò di cui avrà bisogno, a partire da un calendario molto adatto alle sue caratteristiche tecniche. Dopo l’Austria partirà per il Canada per il Tour of Alberta e poi farà un po’ di classiche italiane quali Bernocchi, Agostoni e Pantani. Poi valuteremo insieme a Frassi, Locatelli e Commesso il da farsi, ma sono sicuro che ci sarà da essere pienamente soddisfatti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.