Lopez: Lucchese, cambio di passo con Livorno

Più informazioni su

Alla vigilia del recupero della gara di campionato contro il Livorno, al Porta Elisa interviene mister Giovanni Lopez, per spiegare come ci arriva la Lucchese. “Quindici giorni fa stavamo molto meglio noi – spiega – mentre loro si sono ritrovati. Pesa un po’ il fatto che hanno avuto più tempo per recuperare”. Poi, sulla formazione: “Qualcosa cambieremo, ruotiamo almeno tre giocatori. Purtroppo chi viene al Porta Elisa si chiude e riparte, mentre a Livorno sarà una gara diversa. La partita con il Monza? L’abbiamo fatta noi, ma non siamo stati bravi ad accorciare come altre volte e loro ripartivano spesso. Il centrocampo? Stiamo parlando di bambini di 18-19 anni. Il problema è che i giovani ti danno tantissimo, ma possono levarti tutto insieme. Ora è necessario che qualcuno tiri il fiato, perché altrimenti non recuperano più”.

Quindi sul ritorno di Nolè e sugli altri singoli: “Rientra, ma per la panchina. Le novità? L’idea è quella di cambiare senza stravolgere niente. Volevo anche cambiare il sistema di gioco, ma fino a quando non rientra Nolé non lo posso fare. Cecchini? Non lo posso rischiare, è appena rientrato. Mingazzini? Se fosse per me giocherebbe sempre: il fatto è che va gestito. Domenica quando è entrato ha fatto la differenza, ha cambiato la partita. Lui sta bene, ma con la sua età spesso ha dei piccoli acciacchi. Bragadin? Potrebbe giocare lui sulla corsia, data la sua velocità e quella degli avversari. Ho chiesto ai ragazzi di allenarsi anche domani, perché ancora non so la formazione. Cardore? Sta entrando bene nei nostri meccanismi, ma deve ancora imparare a giocare di squadra”.
Riguardo poi alle vicende societarie, con l’appello dell’amministratore unico Carlo Bini alle forze cittadine, Lopez replica così: “Vorrei starne fuori ed occuparmi solo del campo – osserva – ma mi sembra che la Lucchese abbia bisogno di aiuto e, da quello che ho capito, basterebbe anche molto poco”. Il Livorno, intanto, si è svegliato tutto insieme, dopo un inizio problematico: “Hanno il morale alto – conclude Lopez – ma noi andiamo lì per fare risultato”.

Paolo Lazzari

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.