Anche lo sport si mobilita contro la violenza sulle donne

Nel ricordo del terribile assassinio delle tre sorelle Mirabal, avvenuto durante il regime domenicano di Rafael Leonidas Trujillo nel 1960 ed a conclusione della prima edizione del progetto nazionale Lo sport contro la violenza sulle donne per vincere insieme, che ha visto il Gs Flames Gold impegnato nelle regioni Lazio, Umbria e Toscana, con oltre 30 eventi tra convegni e/o manifestazioni sportive al fine di veicolare il messaggio della non violenza di genere, sabato (25 novembre) in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, di concerto con il Club Panathlon, l’amministrazione comunale e provinciale di Lucca, scende in piazza per un momento di riflessione su quanto ancora si può fare per evitare il  femminicidio, lo stupro, la violenza fisica e morale contro tutte le donne.

A Palazzo Ducale dalle 9,30 si terrà un incontro-dibattito con gli studenti, con la visione di alcuni filmati sulla violenza di genere tra cui il film Giù le mani del regista Marco Frosini. Inotre saranno presenti Paolo Andreucci e Anna Andreussi (pluricampioni italiani di rally), Sara Morganti (campionessa del mondo di paradressage), Manuela Lo Guzzo (giornalista sportiva), Eleonora Ducci (Responsabile politiche e coordinamento sportelli anti-violenza di genere Anci Toscana), Lara Baldacci (Vicepresidente della commissione pari opportunità della Regione Toscana), Debora Scalzo (autrice e sceneggiatrice) e Isabella Ciacci (psicologa sportiva della Figc).
Alle 11,30 insieme alle istituzioni, associazioni, cittadini, studenti, le squadre sportive di Lucca Calcio femminile, volley, basket, baseball e gli enti di promozione sportiva Libertas e Aics sarà avviato da piazza Napoleone il cammino del Fiocco bianco che percorrerà le vie di Lucca per giungere poi in piazza San Salvatore alla panchina rossa simbolo della lotta contro il femminicidio; Alle 16,30 a Palazzo Ducale avrà inizio il convegno aperto al pubblico Giù le mani: dopo i saluti istituzionali da parte del presidente della Provincia Luca Menesini (presidente della Provincia di Lucca), del prefetto Maria Laura Simonetti, del vescovo Italo Castellani, del sindaco Alessandro Tambellini, del presidente del consiglio regionale, Eugenio Giani, del consigliere Panathlon Rinaldo Giovannini e del fiduciario provinciale del Coni, Gian Piero Bertoni interverranno i relatori Grazia Sinagra (consigliera delle pari opportunità della provincia di Lucca), l’ex questore di Firenze e Roma Francesco Tagliente, a dirigente della Squadra Mobile di Lucca Silvia Cascino, l’avvocato e criminologo Luana Campa, Daniela Caselli del centro antiviolenza La Luna Onlus, la dirigente dell’Ust di Lucca e Massa Carrara Donatella Buonriposi e la direttrice della Caritas di Lucca Donatella Turri. Modera l’avvocato Lodovica Giorgi, conclude Carla Landucci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.