Ciclismo, Amore&Vita si schiera contro il doping

Più informazioni su

Dal ritiro di Lucca, dove il team sta svolgendo in questi giorni l’ultimo training camp in vista del debutto stagionale in Francia, previsto domenica (28 gennaio) al Gp La Marsellaise 1.1, arriva la conferma della decisione di aderire all’Mpcc, Movimento per un ciclismo credibile. Una decisione importante condivisa fortemente da tutti i membri del team Amore&Vita e voluta fortemente dal management.

“Il nostro team è da sempre pioniere della lotta al doping – spiega Cristian Fanini – Nonostante in passato purtroppo molte volte questa nostra ‘battaglia’ ci abbia anche penalizzati e danneggiati, mio padre è sempre avanti, lottando a testa alta e con orgoglio, denunciando anche quando per molti sarebbe stato più comodo tacere. Oggi grazie anche alle sue battaglie per un ciclismo davvero più pulito e credibile, la situazione è molto migliorata ma affinché continui a farlo sempre di più in futuro, c’è bisogno dell’assoluto impegno di ogni singola squadra oltre che quello dell’Uci e delle federazioni. Per quanto ci riguarda, persisteremo imperterriti nella nostra missione, di conseguenza entrare a far parte di questa Associazione era uno step fondamentale per fortificare ulteriormente la nostra posizione. Troppe volte infatti i team Continental sono presi di mira o guardati con sospetto, a mio avviso ingiustamente, perché non hanno il passaporto biologico. Il più delle volte sono proprio coloro che si sentono superiori e che puntano il dito ad essere poi coinvolti con scandali doping. Noi volgiamo dimostrare tutta la nostra credibilità e provare a tutti che i nostri risultati sono il frutto del duro lavoro, allenamento ed alimentazione specifica e tantissimi sacrifici. Pertanto, iniziamo questa significativa collaborazione con Mpcc, con condividiamo i valori e gli obbiettivi. Ringrazio il presidente Roger Legeay e tutto il consiglio per averci dato il benvenuto”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.