Quantcast

Lucchese, la Giana Erminio è il terzo attacco del campionato ma ha perso colpi in casa

La Giana Erminio con i suoi 41 punti occupa l’ultimo posto utile in chiave playoff. Ma l’undici del tecnico Albè ha perso posizioni in classifica alla luce delle ultime giornate. In questo scorcio sono stati raccolti quatto punti in altrettante partite. Nelle ultime due gare di campionato a Gorgonzola ha perso per 4-2 con il Pisa e nel turno disputato il 7 aprile è uscito sconfitto a Pontedera con il Prato per 3-2, incassando complessivamente 7 reti.

Rendimento casalingo
27 i punti raccolti nelle gare interne, grazie a 8 vittorie e 3 pareggi, 5 le formazioni che hanno espugnato Gorgonzola. Su 8 affermazioni interne quella di minori proporzioni è avvenuta con il Pro Piacenza per 1-0 con gol partita nella ripresa, le altre rifilando una cinquina al Prato, 4 reti al Piacenza, 3 gol a Pistoiese, Monza, Arzachena, Pontedera e Olbia. La vittoria per 5-0 sul Prato del 19 novembre 2017 è anche la vittoria di maggiori proporzioni avvenuta in casa, tutte vittorie che avevano visto la Giana Erminio sbloccare il risultato già nel primo tempo, solo Monza e Olbia sono arrivate all’intervallo in svantaggio per 1-0, tutte le altre eccezione fatta per la Pro Piacenza e il Pontedera che aveva subito 3 gol, avevano già incassato 2 gol. 3 i pareggi interni di cui quelli con Carrarese e Alessandria per 2-2, l’unica sfida a reti bianche è arrivata il 4 febbraio 2018 con la Viterbese Castrense. 5 i passi falsi casalinghi. I primi due con Arezzo e Cuneo arrivati in occasioni delle due prime gare casalinghe, poi è tornato a perdere in casa dopo 11 risultati utili con la Robur Siena il 18 febbraio 2018. Le ultime 3 sconfitte interne compresa quella con il Siena sono arrivate nelle ultime 4 gare interne. 3 sconfitte di misura con Arezzo, Cuneo e Robur Siena quest’ultime due gare per 1-0. Con Livorno e Pisa subendo due reti di scarto. E’ sempre uscita battuta quando è andata in svantaggio per prima. Solo in occasione della sconfitta del 29 marzo con il Pisa, è arrivato in parità alla pausa, il 4-2 conclusivo è anche il passivo più grande subito tra le mura domestiche. L’uniche gare in cui è stata capace di ribaltare lo svantaggio iniziale con l’Alessandria e lo svantaggio al termine del primo tempo con la Carrarese ha pareggiato per 2-2. Con 33 gol segnati la Giana Erminio detiene il miglior attacco interno di tutto il girone. 16 le reti segnate nel primo tempo, una in più nella seconda parte. 21 i gol subiti di cui 11 nelle 5 sconfitte interne. Nei primi 45’ ha incassato 11 reti.

Cifre
Con 53 gol messi a segno, la Giana Erminio è la terza miglior formazione in fase offensiva preceduta solo da Livorno con 56 e Carrarese con 54. Salvatore Bruno con 13 gol è il capocannoniere dei lombardi, precede il compagno di reparto Fabio Perna a quota 12. Terzo posto per Riccardo Chiarello a quota 9, 6 gol per Alessio Iovine, 4 centri per Gullit Okyere, a quota 3 troviamo Simone Perico, 2 gol per Matteo Marotta, un gol per Emanuele Bardelloni, Simone Bonalumi, Alex Pinardi e Marco Capano. Ha beneficiato di 3 rigori e li ha tutti realizzati. Si è vista fischiare 9 rigori contro di cui 2 respinti da Sanchez con Arezzo in casa e a Cuneo, uno dal compagno di squadra Taliento a Gavorrano e uno calciato sul palo da Tavano a Gorgonzola il 15 ottobre 2017. Due le espulsioni stagionali, hanno preso anzitempo la via degli spogliatoio Pinardi e Pinto.

Precedenti
I 3 precedenti si sono chiusi tutti a favore della Giana Ermina, che si è imposta a Lucca il 18 dicembre 2016 per 2-1 e nel confronto d’andata e il 26 novembre 2017 per 3-0, lo scorso anno la gara a Gorgonzola venne giocata il 6 maggio 2017 ed era valevole come ultima gara di campionato, i biancazzurri vinsero per 1-0 con gol di Gullit al 40’ del primo tempo. 3 successi della Giana con un bilancio di 6 reti realizzate e l’unica rete rossonera realizzata da Zecchinato al Porta Elisa.

Arbitri
La direzione del confronto è stata affidata a Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto coadiuvato dai laziali Michele Dell’Università di Aprilia e Aristide Rabotti di Roma 2. Ha arbitrato lo scorso anno il 7 agosto 2016 la Giana Erminio nella gara di Coppa Italia in casa con il Renate con successo dei ragazzi di Albè per 3-0. In questa stagione per una volta ha arbitrato le due formazioni. Il 12 novembre 2017 la Lucchese nel successo casalingo con l’Alessandria per 2-1 griffato da Fanucchi e Maini per i rossoneri, gol della bandiera dei grigi realizzato da Fischnaller. Ha arbitrato nuovamente i rossoneri l’11 febbraio 2018 nella sconfitta al Garilli con il Piacenza per 1-0. Arbitrerà per la seconda volta in casa la Giana Erminio dopo aver arbitrata il 23 dicembre 2017 nella gara vinta sulla Pro Piacenza per 1-0. Il consuntivo complessivo è di due successi interni per la Giana Erminio, un successo al Porta Elisa e una sconfitta interna invece per la Lucchese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.