Quantcast

Rally Città di Lucca, organizzazione alla MaremmaCorse

Cambia l’organizzazione del rally di Lucca, che non sarà più a cura della Scuderia Balestrero. La scuderia MaremmaCorse 2.0 di Follonica, organizzatore del Trofeo Maremma e del rally Colline Metallifere annuncia, infatti, di aver rilevato l’organizzazione del rally Coppa Città di Lucca, una delle gare più longeve in Italia ed anche una delle più amate, vero simbolo delle corse su strada a livello nazionale.

L’accordo per rilevare l’evento e fargli proseguire la sua luminosa storia è stato raggiunto nel pomeriggio di ieri tra la Scuderia Maremma Corse 2.0 ed il sinora organizzatore, la Scuderia Balestrero.
La 53esima edizione della Coppa Città di Lucca si svolgerà alla data originaria chiesta per questo 2018 in sede di stesura dei calendari sportivi regionali, quindi il 28 e 29 luglio, con il format che ricalcherà l’edizione 2016 della gara. Vi sarà la novità che alla mattina del sabato verrà organizzato lo shakedown, il test per le vetture da gara, in una località in via di definizione.
Già da questi primi momenti di interazione, MaremmaCorse 2.0 ha trovato la più ampia disponibilità da parte dell’Automobile Club Lucca, sempre vicino, con grande passione, alle vicende dello sport automobilistico lucchese.
Il programma di gara prevede la disputa di sette prove speciali, la Pizzorne (11,270 chilometri), da ripetere tre volte, la San Rocco (11,270) e la Cune (8,500), queste due da correre per due occasioni. Partenza alle 14,01 di sabato 28 luglio dal magnifico scenario dell’Antico Caffè delle mura ed arrivo, nello stesso luogo, alla mezzanotte, dopo quasi 75 chilometri di sfide su strade che hanno fatto la storia dei rallies toscani.
Invariato anche il luogo dei riordinamenti e dell’area assistenza, previsti nella zona delle Tagliate.
“Non si poteva pensare di avere un calendario toscano senza la Coppa Città di Lucca – afferma Paolo Santini, dell’organizzazione MaremmaCorse 2.0 – per questo quando ci è stato proposto di vagliare la possibilità di rilevare l’evento, il sodalizio ci ha fatto un pensiero concreto. Lucca è trainante per i rallies non solo in Toscana, ci siamo subito adoperati per poter far prendere forma al progetto e dopo mesi di discussioni e trattative siamo arrivati alla decisione. Una decisione che si spera sia bene accolta dagli sportivi lucchesi e non solo ma anche e soprattutto dal territorio, con il quale si auspica l’avvio di un dialogo costruttivo. Sinora, con gli enti incontrati c’è stata sintonia massima e grande collaborazione, facciamo appello a tutti coloro che verranno coinvolti dietro le quinte della gara affinché prestino la loro massima collaborazione e ci vengano incontro in questo primo anno che certamente sarà duro sotto molti aspetti, da quello economico a quello logistico ed organizzativo, ma che potrà essere l’anno zero di un rilancio di una delle gare più amate non solo in regione”.
L’edizione 2017 della gara, valida per la Coppa Italia, venne vinta da Michelini-Perna, con una Ford Fiesta (nella foto di T.E. Simonelli)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.