Stefano Gori, ancora due ori ai tricolori paralimpici

Si conclude sotto il sole il weekend di gare in terra bergamasca: il 9 e 10 giugno si sono svolti a Nembro i campionati italiani paralimpici assoluti di atletica leggera.
Anche stavolta l’atleta lucchese Stefano Gori si è distinto per le sue performance: gareggiando nella categoria T11, non vedenti, ha conquistato il primo posto sui 100 metri piani, con un tempo di 14”65.

Si tratta del settimo titolo italiano consecutivo su questa distanza: da Torino 2012 a Nembro 2018 il velocista toscano si è sempre imposto sulla concorrenza, con 9 medaglie d’oro negli ultimi 10 anni. Dopo aver passato i turni di qualificazione, la domenica mattina si è svolta la finale dei 200 metri. Ancora Gori in pista, ancora primo gradino del podio; duecento metri chiusi con un tempo di 34”18, con un affaticamento muscolare che gli ha permesso di vincere, rimanendo però lontano dal suo primato personale. Un ringraziamento ai due atleti-guida, Francesco Niccoli e Patrizio Andreoli, per la conduzione negli allenamenti e durante le gare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.