Lucchese, Obbedio torna ds. Bini: “Ora serve ottimismo”

Le strade di Antonio Obbedio e della Lucchese si intrecciano nuovamente, a distanza di poche settimane. L’ex ds rossonero ha rescisso il contratto che lo legava alla Viterbese – squadra in cui era andato in accoppiata con il mister Giovanni Lopez – ed ha già iniziato a lavorare per il club rossonero, sotto traccia. Manca solo l’ufficialità ma sarà lui il ds della Pantera. Appianate, dunque, le divergenze che si generarono dopo la conferenza stampa d’addio del ds, epurato dalla tragica gestione Grassini-Lucchesi, quando Moriconi minacciò addirittura di querelarlo per le dichiarazioni rilasciate in ordine alle spese mediche che i giocatori avevano dovuto sostenere – secondo Obbedio, appunto – da soli. Adesso manca dunque soltanto l’atto finale, che potrebbe arrivare già oggi. La conferma, tuttavia, arriva già dalle parole dell’amministratore unico Carlo Bini: “Obbedio torna e sta già lavorando – afferma – e così andiamo a costruire una coppia, con Favarin, che ci dà grande affidabilità. Adesso servirebbe davvero un po’ di ottimismo: ricordo a tutti che la sera del 15 luglio la Lucchese preaticamente non esisteva più e che, con un miracolo, l’abbiamo salvata. Adesso stiamo allestando una squadra che dovrà avere come obiettivo la salvezza, sperando che la penalizzazione ulteriore sia solo di 2 punti. Anche il probabile rinvio del campionato, se confermato, ci servirebbe un assist importante: potremmo recuperare il tempo perso ed arrivare a giocarcela a parità di condizione con le nostre concorrenti. Ora, però, serve unità di intenti”. 

Di novità sul fronte societario, invece, nemmeno l’ombra: “Per ora continuiamo così – conclude Bini – senza dimenticare che questa gestione sta facendo miracoli e sta rimediando ai guai combinati in pochissimo tempo da chi ci ha preceduto. Per questo, pensiamo di meritarci fiducia e, anzi, mi stupisco che dopo il de profundiis che qualcuno aveva recitato nessuno abbia fatto i complimenti alla società. Questo clima di tensione non aiuta”. Obbedio, che ha già messo mano ad alcuni degli ultimi acquisti rossoneri, torna dunque al timone di un’imbarcazione che conosce bene: in due anni non ha sbagliato quasi nulla ma, adesso, servirà addirittura qualcosa di più. 

Paolo Lazzari

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.