Mm Motorsport, due forature rendono amaro il Rallye Elba

Risultati in chiaroscuro al Rallye Elba per il team lucchese Mm Motorsport. La seconda prova del campionato italiano Wrc ha visto il team lucchese schierarsi al via con due equipaggi, quelli composti da Leopoldo Maestrini, con Sauro Farnocchia alle note, e dai locali Walter Gamba e Giacinto Maggio, entrambi iscritti per la Maranello Corse Ssd. Maestrini, al volante della Peugeot 208 T16 R5, ha mostrato significativi progressi dopo la prima uscita con la vettura del leone, al Rally 1000 Miglia, e sull’isola napoleonica si è issato nella “top ten” assoluta. Due forature, occorse nel secondo giorno di gara, gli hanno però precluso la possibilità di raccogliere quanto meritato sul campo, lasciando comunque segnali positivi per i prossimi eventi in programma.

Totalmente opposta la visione di gara per Walter Gamba, al via nel rally di casa quale unica occasione stagionale di mettersi al volante. Fermo, appunto, dall’edizione 2018 del Rallye Elba, Gamba non ha assolutamente patito l’inattività, e si è issato da subito al vertice della S2000, con la Peugeot 207, vettura alquanto impegnativa e con la quale era al debutto. Quando la vittoria di classe sembrava ormai certa, avendo distanziato gli abituali protagonisti del campionato, un errore gli è costato 1′ di penalità, retrocedendolo al terzo posto, con un comunque significativo 15esimo posto assoluto finale.
“Torniamo dal Rallye Elba con un sorriso amaro – commenta Manuela Martinelli – Abbiamo nuovamente dimostrato la validità e l’affidabilità delle nostre vetture, con grande soddisfazione dei piloti. Purtroppo la sfortuna ci ha bersagliato, impedendoci di coronare nel migliore dei modi l’ottimo lavoro svolto nei due giorni di gara. Per quanto riguarda Maestrini, possiamo comunque guardare con ottimismo al lavoro svolto assieme per ottimizzare il feeling con la 208 R5, raggiungendo in tempi brevissimi un livello di competitività molto alto. Leopoldo si sta dimostrando un ragazzo con grande sensibilità di guida, e siamo felici di averlo nel nostro team. Tutta la squadra è soddisfatta anche della prova di Gamba: la 207 S2000 è una vettura molto professionale, ed i tempi fatti segnare in prova speciale sono andati oltre le più rosee aspettative. Sicuramente, il rapporto di stima pluriennale che ci lega al pilota elbano, e la sinergia nel lavoro svolto, ha favorito il suo rapido apprendimento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.