Pugilistica Lucchese, bene l’incontro di boxe allo Smoove di Viareggio – Foto foto

Serata di boxe allo Smoove di Viareggio. Un bel pubblico caloroso ha apprezzato quella che ha rappresentato un pò una novità, almeno dalle nostre parti, cioè portare il ring direttamente fra i tavoli dove si consuma la cena gustando oltre al cibo del buon pugilato. E di incontri buoni ieri sera (3 giugno) se ne sono visti: in effetti trattandosi di quasi tutti pugili di buona esperienza o emergenti già quotati lo spettacolo non è mancato, era quello che serviva per far presa sui presenti.
 Che i match fossero equilibrati lo dicono i risultati: di nove in cartellone quatto vittorie sono andate all’angolo rosso e altrettanto all’angolo blu se si aggiunge un incontro finito in parità l’ago della bilancia è in perfetto equilibrio, niente match scontati ieri sera, chi ha vinto se l’è sudata fino in fondo.

Per quanto riguarda i match, il primo a salire sul quadrato è stato Alessio Salvioli (Boxe Stiava) che pur perdendo ai punti ha mostrato quei progressi che dalla società stavano aspettando: il suo avversario era il promettente Miguel Bachi della Lucchese con sette vittorie su otto match disputati un valido test. Il loro è stato un match equilibrato che ha visto Bachi salire di ritmo nella terza ripresa e agguantare il risultato. Incontro comunque gradevole e molto combattuto.
 Aurora Mezzetti (Boxe Stiava) ha affrontato la validissima Michaela Leuca del Piemonte e ne è uscito un match ad altissima intensità, molto equilibrato dove al ritmo della Leuca si contrapponeva la solidità di Aurora. Al termine del tiratissimo match il verdetto favoriva la Mezzetti ma bravissime entrambi.
Un Giacomo Natale (Boxe Stiava) inconsistente e decisamente in serata no ha perso ai punti con il pisano Silvio Gervasi che ha condotto il match senza che Giacomo mettesse in piedi azioni degne di nota se non a sprazzi ma comunque in modo insufficiente per riuscire a prevalere. 
Lorenzo Giornelli (Boxe Stiava) era impegnato nel re – match dello scorso venerdì contro Andrea Giusto della Accademia dello sport Livorno. La scorsa settimana il verdetto era andato a Giornelli ma ieri sera si è dovuto accontentare del pari complice qualche leggerezza tattica e anche di un Giusto migliore.
Gabriele D’Onofrio (Pugilistica Lucchese) nei 75 chili elite 2 ha vinto ai punti al termine di una sfida tutto cuore contro il roccioso e mai domo Matteo Pala (Pugilistica Pisana Carlo Bartolomei), incontro tirato fino alla fine con il pugile della lucchese che fa bene la prima parte ma poi sul finale deve contenere Pala uscito bene alla distanza.
Un Lorenzo Frugoli (Pugilistica Lucchese) in buona forma batte ai punti il valido Fabio Andriola (Boxe Team Praino Udine) per gli junior 75 chili, il pugile lucchese ha portato sul ring concentrazione e determinazione che gli hanno consentito di avere la meglio su un Andriola per nulla remissivo.
A contorno della serata la vittoria di Ferko David (Skull Boxe) su Matteo Tovani (Carrarese) nei 75 chili elite. Bel match tra Manzoor (Bruno Arcari Genova) e Andrea Damiani (Skull Boxe Canavesana) con vittoria del genovese mentre Rafael Mendes (Skull Boxe) batte ai punti Fedele Malvaso (Bruno Arcari Genova). Tutto sommato l’esperimento ci sembra sia riuscito, una location diversa per il nostro sport che necessita di ossigeno e ringiovanimento, un grande grazie alla pugilistica Lucchese e alla sua macchina organizzativa, grazie anche alle società intervenute con pugili attrezzati e dimostrando grande fair play.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.