Quantcast

Donne, Virtus Lucca sfiora la promozione in serie A bronzo

Successo per la squadra femminile assoluta della Atletica Virtus alla finale di serie B del campionato italiano di società su pista 2019: raggiungono infatti la sesta posizione complessiva le atlete biancocelesti, risultando così le prime non promosse in serie A bronzo per la stagione 2020. Un’impresa comunque epica per le specialiste che, dopo un rocambolesco ripescaggio al termine della fase di qualificazione, terminano la finale con un punteggio totale di 124 punti, a parimerito con la Asd Atletica Spezia Duferco che viene però promossa secondo il regolamento Fidal per i migliori risultati individuali.

Un exploit che, in coppia con la promozione diretta della squadra maschile ella serie A oro, giunge al termine di una stagione di ostinata crescita agonistica che ha permesso alla società di raggiungere risultati insperati fino ad alcuni mesi fa, facendo ben sperare che la agognata promozione sia solamente rimandata al 2020. Straordinarie infatti le prestazioni in pista al centro sportivo Montagna di La Spezia delle atlete, con alcune pregevoli vette di eccellenza: vola nel salto con l’asta Idea Pieroni che da fuoriclasse par suo alza l’asticella fino a 1.74 metri conquistando il gradino più alto del podio, così come Elisa Naldi che nel salto in lungo segna una distanza di 5.78 metri nel suo tentativo migliore guadagnandosi a sua volta l’oro. Argento per la Virtus invece nei 100 metri dove Gloria Rontani con leggero vento a favore taglia il traguardo in seconda posizione dopo 14’’09 mentre Asia Salerno sale sul gradino più basso del podio nel lancio del giavellotto scagliando l’attrezzo a 38.36 metri. Sfortunata invece Cecilia Naldi che viene letteralmente soffiata fuori dal podio del salto triplo da un sostenuto vento contrario: 11.39 metri la sua prova migliore, che la relega alla quarta posizione ad un solo centimetro di distanza dal bronzo. Ottima Martina Guidotti che corre sui 400 metri ostacoli tagliando il traguardo dopo 1’09’’35 in quinta posizione, così come Martina Della Bartola nel lancio del martello con un risultato tecnico di 36.33 metri. Sesta posizione finale per Gloria Rontani sui 200 metri (25’’50 il crono) mentre sulla distanza doppia la compagna di squadra Federica Masoni si ferma a metà classifica in settima posizione (con un tempo di 59’’53). Punti preziosi e generosissime prestazioni da parte di Clarice Gigli che nella due giorni si è prestata in ben tre competizioni piazzandosi undicesima sugli 800, nona nei 1500 metri e nella staffetta 4×400 (con la formazione Masoni-Sabo’-Gigli-Guidotti), così come ammirevole è la dedizione di Viola Pieroni nel lancio del disco e del peso, competizioni che la vedono arrivare rispettivamente in sesta posizione (con la distanza di 35.13 metri) e ottava (9.64 metri). Nuovo personal best nel salto con l’asta per Martina Della Bartola che raggiunge l’altezza di 2.30 metri valevole per la settima posizione, mentre un colpo di sole ha escluso purtroppo Matilde Caporale dalla gara sui 5mila metri, fortunatamente senza alcuna grave conseguenza per la nostra mezzofondista. Ciliegina sulla torta della giornata il risultato della staffetta 4×100 che con una formazione composta esclusivamente da atlete lucchesi cresciute nel campo scuola Moreno Martini (Bertella-Naldi-Sabo’-Rontani) conquista un bellissimo bronzo col tempo al traguardo di 48’’21, guadagnandosi l’accesso ai campionati italiani assoluti di staffette in programma a Bressanone nel mese di luglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.