Lucchese, Monaco chiede più cattiveria

Alla vigilia del già cruciale derby contro il lanciatissimo Ghiviborgo, mister Monaco prova a suonare la carica per la Lucchese.
“Bisognerebbe iniziare a vincere? – esordisce – È vero. Domenica scorsa abbiamo dominato nel primo tempo, ma alla fine conta il risultato. Facciamo degli errori di valutazione e di concentrazione, prendendo gol a difesa schierata. Dobbiamo essere più cattivi e dobbiamo eliminare questi sbagli”.

Capitolo difesa: “Difesa a zona? Se la faccio è perché ho avuto buoni risultati, ma i ragazzi sanno che devono stare concentrati ed in movimento. In questo momento non leggiamo bene alcune situazioni”. Ad oggi la Lucchese ha segnato quattro gol, subendone cinque: “Serve più equilibrio, ma non toccherei l’aspetto della prestazione”.
Quando alla formazione le indicazioni sono chiare: Nannelli non sta bene, ma è stato recuperato tra i convocati, così come Panati. Saranno della partita anche Presicci e Guye, mentre gli altri duemila non sono al massimo della condizione. Poi, sui singoli: “Vignali? Tarantino? Sono convocati, il problema per noi è il discorso delle quote da far giocare”.
Il Ghiviborgo sarà un cliente ostico: “Sono tosti, quadrati, bello corti. Hanno un centravanti che fa respirare la squadra e Nottoli alle sue spalle che è molto rapido. Sono in un momento di esaltazione, ma possiamo dire la nostra se ci sbrighiamo a crescere”.

Paolo Lazzari

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.