Quantcast

Lucchese agguanta pareggio in 10 con Ghiviborgo

Ghiviborgo-Lucchese 1-1
GHIVIBORGO: Signorini, Borgia, Dell’Orfanello (23′ st Francescangeli), Benedetti, Brusacà, Subbicini, Fomov, Aprile, Lucatti, Nottoli (41′ st Solinas), Papi. A disp. Marino, Zadrima, Broccoli, Canali, Aldrovandi, Viti, Bini. All. Fanani.
LUCCHESE: Fontanelli, Papini (1′ st Lucarelli), Pardini, Cruciani, Visibelli, Benassi, Remorini (32′ st Tarantino), Meucci (1′ st Nolè), Falomi, Presicci (25′ st Gueye), Panati (15′ st Nannelli). A disp. Marinca, Ligorio, Dinelli, Nannelli, Vignali. All. Monaco.
ARBITRO: Bogdan di Pordenone (Tricarico di Udine e Dellasanta di Trieste)
RETI: 25′ pt rig. Lucatti, 48′ Falomi
NOTE: Ammoniti: 15′ pt Falomi, 30′ pt Brusacà, 35′ pt Benassi, 44′ pt Meucci, 11′ st Fomov 34′ st Subbicini, 35′ st Signorini. Al 30′ pt Signorini para un calcio di rigore a Cruciani. Al 44′ st espulso Nannelli per doppia ammonizione.

Finisce con il risultato di 1-1 un derby dalle mille emozioni tra Ghiviborgo e Lucchese. Allo stadio Buon Riposo di Seravezza, una rete di Falomi all’ultimo respiro regala un clamoroso pareggio ai rossoneri in dieci uomini per l’espulsione di Nannelli. Beffa per il Ghiviborgo che dopo aver disputato un gran derby non raccoglie i 3 punti.
La cronaca. Vasto turnover fra i rossoneri con Nolè, Nannelli, Vignali e Gueye che partono dalla panchina. In campo dal 1′ a dare esperienza Cruciani e Remorini. Parte forte la capolista Ghiviborgo, che si rende subito pericolosa con una bella incursione di Fomov e il gol sfiorato da Lucatti. La Lucchese reagisce al 15’ con una doppia occasione per passare in vantaggio: Signorini è bravo a salvare la porta della squadra di Fanani. Crescono i rossoneri, ma al 25’ cambia la partita: l’arbitro – tra le proteste dei rossoneri – fischia un calcio di rigore al Ghiviborgo per un contato tra Lucatti e Fontanelli. Dal dischetto si presenta lo stesso Lucatti che non sbaglia per il vantaggio dei colchoneros della Mediavalle. La partita si accende: passano appena cinque minuti e Remorini conquista un penalty per i rossoneri sul fallo di Brusacà dopo l’errore di Signorini. L’estremo difensore però si fa subito perdonare parando il rigore a Cruciani, che fallisce il gol del pareggio immediato. Finale di tempo con predominio Ghiviborgo, ma il risultato non cambia nonostante il tiro da lontano di Fomov sul finale che crea qualche brivido ai rossoneri : si va all’intervallo sull’1-0 per i padroni di casa in vantaggio. La ripresa si apre con una grande occasione: dopo una gran giocata di Nottoli, Papini serve in area Lucatti che fallisce clamorosamente l’occasione per il raddoppio per il Ghiviborgo. Passano appena due minuti e anche Nottoli spreca il 2-0, con i ragazzi di Fanani che perdonano la Lucchese. La partita resta aperta, con una clamorosa occasione anche per gli ospiti: Brusacà salva sulla linea la conclusione di Falomi, che non riesce a siglare il pareggio rossonero. Al 20’ Nottoli si libera bene ma calcia alto. Al 28’ altra occasione clamorosa per Lucatti, che colpisce una traversa dopo una bella giocata di Fomov. La lucchese non molla: al 35’ Falomi si divora il gol del pareggio di testa. Al 40’ grande azione di Nottoli in contropiede, ma sbaglia il tiro: il giocatore, però, poteva servire un compagno messo in una posizione migliore. La Lucchese chiude la partita in dieci uomini per l’espulsione di Nannelli per doppia ammonizione. Ma questa è una partita dalle mille emozioni: al 48’, dopo il palo di Gueye, Falomi sigla il clamoroso gol del pareggio.
Soddisfatto mister Monaco: “Questo è un punto importante, che dà morale alla squadra. Uscire da Seravezza con la sconfitta in questo derby sarebbe stato un duro colpo. Ci teniamo stretti questo risultato, anche se sappiamo che dobbiamo migliorare”.
“Abbiamo fatto un secondo tempo con tanta voglia e fame di vincere. Abbiamo lottato fino all’ultimo secondo – le parole di Deoma -. Domenica dobbiamo vincere davanti ai nostri tifosi nel ritorno allo stadio Porta Elisa”.
Un po’ di rammarico per mister Fanani: “il risultato ci lascia con l’amaro in bocca, ma abbiamo fatto una grande partita regalando spettacolo ai nostri tifosi. C’è sicuramente rammarico per non aver segnato il secondo gol. Per noi questo è un buon punto che ci farà crescere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.