Rugby Lucca, festa per i ‘cuccioli’ di Martina Cecconi

Un’altra giornata di festa ovale al campo sportivo Bernardo Romei dell’Acquedotto. Dopo il concentramento Under 10 dello scorso fine settimana, domenica (27 ottobre) a scendere in campo sono stati i ‘cuccioli’ della formazione Under 8 guidati da Martina Cecconi. Oltre ai padroni di casa, erano presenti Valdinievole, Etruschi Livorno, Le Sieci, Unione Rugby Montelupo Empoli, Gambassi Rugby, Pistoia, Puma Bisenzio Rufus San Vincenzo. Un centinaio in totale i bambini coinvolti.

Per quanto riguarda la formazione di casa, si tratta ancora di un periodo di ‘rodaggio’: sono molti infatti i bambini che sono saliti dalla formazione Under 6 e che si trovano a giocare in un campo più grande, con un ritmo più intenso e un gioco più evoluto. I più grandi invece, devono imparare ad essere da esempio e fidarsi dei nuovi compagni e infine gli educatori devono lavorare per fare in modo che tutti abbiamo i loro spazi e i loro tempi per crescere come gruppo. Nonostante l’anno sia ancora lungo e il lavoro da fare molto, i risultati sono già presenti: i piccoli rossoneri infatti hanno portato a casa tre vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta.
Durante la giornata è stato organizzato anche un mini torneo non ufficiale per la categoria Under 6. A questa iniziativa hanno partecipato, oltre ai ragazzi lucchesi, anche i pari età dei Titani Viareggio e dell’Urme Rugby. Lucca schierava un gruppo nato da pochissimo ma già molto solido e definito che ha fatto grandi passi avanti in pochissimo tempo sia nell’approccio al gioco sia nell’affiatamento. Nove bimbi con ottime abilità e buone possibilità di continuare a crescere. Ottime le prestazioni anche dei genitori di queste due categorie che, come tutti i genitori del rugby, hanno permesso la realizzazione di una giornata perfetta e le basi su cui la società del presidente Andrea Lombardi può continuare a crescere.
Alla manifestazione è intervenuto anche il tecnico federale Enrico Romei per cominciare la sperimentazione di alcune attività ludico-motorie che la Federazione ha introdotto da quest’anno tra le nuove prassi per lo svolgimento dei raggruppamenti: i bimbi, oltre alle partite, si sono cimentati in giochi e percorsi per la motricità di base finalizzati al coinvolgimento collettivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.