Basket serie B, Geonova travolta a Piombino

Biancorossi mai in partita, il quintetto di Catalani finisce a -16

Golfo Piombino – Bc Lucca 95-79 (24-16, 55-35, 72-54)

GOLFO PIOMBINO: Sodero 14, Iardella 6, Persico 14, Mazzantini 18, Bianchi 6, Mezzacapo ne, Molteni 7, Eliantonio 19, Procacci 10, Riva, Pistolesi ne.

BC LUCCA: Del Debbio, Genovese 6, Banchi 5, Bartoli 18, Petrucci 13, Pierini 4, Drocker 6, Okilijevic, Kushchev 6, Vico 21, Simonetti ne. All.: Catalani

Dura un quarto di gara la partita del Basketball Club Lucca sul terreno di gioco di Piombino. La formazione di Catalani, rimaneggiata per assenze e infortuni importanti, vede presto allontanarsi gli avversari senza mai veramente entrare in partita.

A metà tempo il divario fra le due squadre è di 20 punti, difficili da rimontare nelle condizioni attuali dei biancorossi. La ripresa è quasi una formalità e la Geonova si accontenta di rosicchiare qualche punto, rimanendo comunque con un distacco a doppia cifra.

Per i lucchesi unica nota positiva la doppia cifra di Bartoli che da metà dell’ultimo quarto fino alla sirena finale si è caricato la squadra sulle spalle e a suon di canestri ha evitato che la sconfitta avesse numeri decisamente più pesanti.

La cronaca

Primi due punti a firma Petrucci, risposta di Mazzantini da tre, poi ancora lui per due punti da sotto.

Un inizio dai ritmi alti 8-6 dopo i primi due minuti con un Piombino partito decisamente forte che con Sodero e compagni si spingono fino al 14-6 , obbligato coach Catalani a fermare il gioco con un time-out.

Il Piombino non sbaglia un tiro e prova a scappare: 20-8 a tre minuti dal termine, con una Geonova che gira con percentuali al tiro troppo basse per tenere il passo dei padroni di casa. Cambi per Catalani, entra Del Debbio, Drocker e Pierini che sembrano sortire l’effetto sperato, prima Pierini, poi un Vico particolarmente in forma questa sera fanno risalire la squadra fino al meno sei, 22/16 a un minuto dalla prima sirena, Piombino che va sui liberi per il 24-16 e la prima sirena ferma il gioco.

Il secondo quarto si apre con i padroni di casa sulla lunetta, a rispondere è Drocker dagli oltre sei metri per il 29-20, ma continuano a essere pochi i tiri che vanno a segno per i bianco/rossi.

E’ ancora Drocker che sblocca con una bomba per il 34/23,  poi perché la Geonova riesca a far muovere nuovamente il punteggio, bisogna arrivare ai due minuti dal riposo lungo con due liberi di Vico, un contropiede di Banchi e Petrucci da sotto per il 49-28. Geonova che accorcia ancora con Petrucci dalla lunetta 51-35, con un minuto da giocare e un Piombino che è quasi al 60 per cento da due e 45 da tre, contro un 32 per cento da due e un 30 per cento da tre, di nuovo a segno il Piombino e poi la sirena manda tutti negli spogliatoi, 55/35 il punteggio

Si riparte con Genovese che da quasi metà campo infila una bomba incredibile, ma la soddisfazione dura una sola transizione, Sodero risponde da tre e ancora lucchesi sotto di venti.

Poi è Petrucci in contropiede e Vico da tre per il meno 15, un gap che la Geonova non riesce a recuperare, si continua a giocare con continui ribaltamenti di fronte fino al 72-54 della terza sirena.

Ultimo quarto ancora in controllo dei padroni di casa che in meno di un minuto si riportano sul più 22. Geonova che non molla, ma le sue percentuali non salgono, salgono invece le quotazioni di Bartoli, che inanella un canestro dietro l’altro restringendo il solco scavato dal Basket Golfo Piombino che si era spinto fino al più 26, finale a Piombino 95.79.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.