Quantcast

Gli auguri di Natale della Lucchese alla pediatria del San Luca fotogallery

Dirigenti e giocatori portano doni e sorrisi fra i pazienti del reparo

La Lucchese non è solo pallone, ma anche solidarietà.

Oggi (12 dicembre) i giocatori ed i dirigenti della Lucchese hanno fatto visita ai bambini ricoverati nella struttura di pediatria dell’ospedale San Luca, di cui è responsabile la dottoressa Angelina Vaccaro.

Mentre si avvicinano le feste natalizie, i rappresentanti della società rossonera hanno infatti consegnato direttamente ai piccoli pazienti alcuni simpatici gadget, giochi e sorprese (tra cui anche palloni e magliette autografate),  regalando così un sorriso a tutti i piccoli pazienti ed ai loro familiari e ringraziando per la loro opera quotidiana gli operatori sanitari.

Erano ricoverati questa mattina in pediatria 11 tra bambini e ragazzi (il più piccolo di 3 mesi, il più grande di 16 anni).

Tra i rossoneri, hanno partecipato alla visita al San Luca il direttore sportivo Daniele Deoma, il direttore generale Mario Santoro, il responsabile della comunicazione Duccio Casini ed i calciatori Nicola Falomi, Giovanni Nannelli, Matteo Nolè (capitano), Maikol Benassi, Mattia Gallon, Nazzareno Tarantino, Matteo Meucci e Jacopo Coletta.

“Un’iniziativa molto importante, quella di oggi – hanno evidenziato Deoma e Santoro – ci fa molto piacere contribuire con il nostro semplice gesto a far passare qualche momento di allegria e spensieratezza a questi bambini, alcuni dei quali dovranno trascorrere questo periodo di festività in ospedale. Ringraziamo il reparto di pediatria, la dottoressa Angelina Vaccaro e la direttrice dell’ospedale dottoressa Michela Maielli per la grande disponibilità, abbiamo visto partecipazione e coinvolgimento da parte di tutti i presenti e ne siamo molto contenti”.

La Usl Toscana nord ovest, tramite la dottoressa Maielli ed il personale della pediatria, ha ringraziato giocatori e dirigenti della Lucchese per l’attenzione e la grande sensibilità dimostrate. “Iniziative come questa, infatti – dicono dalla Asl – rendono più tollerabile la degenza ospedaliera dei bambini, che hanno dimostrato di apprezzare molto questi regali colorati di rossonero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.