Bra, tutto sull’avversario della Lucchese

I giallorossi occupano il quart'ultimo posto in classifica

Più informazioni su

Il Bra è in piena bagarre playout, occupando il quart’ultimo posto della classifica. Una poltrona scomodo che condivide con Ghivizzano Borgo a Mozzano e Verbania. Per i giallorossi è la terza gara in una settimana e come le due precedenti la giocherà davanti al proprio pubblico. Domenica scorsa ha inaugurato la serie pareggiando 2-2 con il Vado, mercoledì ha proseguito, pareggiando di nuovo per 3-3 con la Lavagnese in entrambe le occasioni i braidesi si sono fatti rimontare il 2-0 maturato sempre nel primo quarto d’ora. Partecipa a questo campionato per il sesto anno consecutivo.

Allenatore

Fabrizio Daidola nato a Torino è stato confermato sulla panchina giallo-rossa. E’ entrato nella storia del club, avendo compiuto il doppio salto dall’Eccellenza alla Seconda Divisione Lega Pro nello spazio di due stagioni dal 2011-12 al 2013-14. Prima di tornare a Bra aveva maturato un esperienza per un breve periodo al Derthona da dove veniva esonerato nel febbraio del 2015.

Squadra

E’ stata rimodulata sui tre reparti. In difesa dalla Lavagnese è arrivato Cristian Tos, in prestito dal Torino sono stati perfezionati gli arrivi del difensore Filippo Olivero e del centrocampista Stefano Cuoco. Dal Tuttocuoio nell’attuale sessione di mercato arriva il difensore Mattia Spera e dal Pro Donero il compagno di reparto Lorenzo Ciccone. Dal settore giovanile dei Cuneo arrivano i centrocampisti Luca Marchisone e Andrea Bosio. Stefano Capellupo arriva dalla Vastese dopo aver militato fino a dicembre 2018 all’Olginatese. Dai greci dell’Asteras Iteas arriva il franco-algerino Loic Kharoubi. Il reparto in cui la società ha operato con più decisione è stato l’attacco con Diego Mella prelevato dall’Imperia, Riccardo Armato dallo Stresa e il franco-marocchino Hichem El Hamdaoui arrivato dai bielorussi della Torpedo Minsk dopo aver militato nei rumeni del Daco-Getica.

Cammino

La cattiva posizione di classifica è il frutto di un inizio di campionato estremamente difficile. Dopo 6 giornate di campionato, il Bra non aveva ancora mosso la classifica. 0 punti nelle prime 6 e 16 nelle successive 9 gare nelle quali ha perso solo il 27 novembre per 2-1 nel recupero di Verbania.

Rendimento

Detiene insieme alla Lavagnese il peggior rendimento casalingo di tutto il girone. 7 i punti conquistati. All’Attilio Bravi ha un bilancio di una vittoria, 4 pareggi e 3 sconfitte. Quando ha chiuso il primo tempo in svantaggio è sempre stata sconfitta. Il Borgosesia si è imposto per 4-3 segnando 3 gol nei primi 45 minuti ottenendo poi la vittoria a 3’ dal termine. Il Ghivizzano si è imposto per 2-1, mentre per 2-0 aveva vinto il Ligorna, gare nelle quali gli ospiti si erano portati sul doppio vantaggio. L’unico successo casalingo il 13 ottobre 2019 1-0 al Prato ha spezzato la serie di 6 sconfitte consecutive. Tre punti centrato grazie ad un rigore di Casolla a 5 dal termine. A reti bianchi ha pareggiato con il Seravezza Pozzi, per 1-1 con la Caronnese, per 3-3 con la Lavagnese e 2-2 con il Vado. Nelle ultime due esibizioni davanti al proprio pubblico ha segnate 5 gol e ne ha subiti altrettanti. Prato e Seravezza Pozzi sono le uniche squadre che a Bra non hanno trovato la via del gol.

Cifre

17 le reti realizzate di cui 11 in casa. Tra le mura amiche ha subito 14 gol. Dopo la Caronnese è la squadra che ha subito il maggior numero di reti nelle gare interne. Capocannoniere è Francesco Casolla con 8 centri, seguito a quota 3 da Riccardo Armato. Due gol sono stati realizzati da Hichem El Hamdaoui, a quota 1 troviamo Sarr, Tuzza, Brancato. A questi bisogna aggiungere un autorete del Vado. 3 i penalty concessi e tutti tradotti in gol da Casolla. 2 i rigori contro e tutti realizzati. Petracca, Marchisone e Armato hanno rimediato un cartellino rosso.

Rosa

Portieri: 1 Luca Bonofiglio, 22 Gabriel Pietropaolo Novallet

Difensori: 4 Alessandro Rossi, 5 Cristian Tos ex Lavagnese, 2 Filippo Olivero in prestito dal Torino, 23 Mattia Spera fino a dicembre 2019 al Tuttocuoio, 3 Lorenzo Ciccone ex Pro Donero

Centrocampisti: 14 Daniele Brancato, 15 Stefano Capellupo fino a dicembre 2018 all’Olginatese poi alla Vastese, 7 Loic Kharoubi franco-algerino ex Asteras Iteas, 25 Luca Marchisone ex settore giovanile Cuneo in prestito a gennaio 2019 al Torino, 24 Andrea Bosio ex settore giovanile Cuneo, 6 Stefano Cuoco in prestito dal Torino, 21 Matteo Ghidinelli, 10 Alberto Petracca, 19 Filippo Vergnano, 8 Stefano Tuzza

Attaccanti: 13 Diego Mella ex Imperia, 17 Francesco Casolla, 20 Riccardo Armato ex Stresa, 9 Hichem El Hamdaoui franco-marocchino fino a marzo 2019 al Daco-Getica poi alla Torpedo Minsk.

Arbitro

All’Attilio Bravi dirigerà il signor Stefano Peletti di Crema con gli assistenti Lorenzo Accardo di La Spezia e Nidaa Hader di Ravenna. Non ci sono precedenti tra il direttore di gara lombardo e i piemontesi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.