Due vittorie, un pareggio e una sconfitta nel weekend della Pugilistica Lucchese

Grande attesa per il match di venerdì di Demollari per il Trofeo delle Cinture

Un nuovo fine settimana sul ring per la Pugilistica Lucchese dove mette a segno gli ultimi “pugni” della stagione aspettando la sera del 20 dicembre quando l’uomo di punta del team di Lucca, Marvin Demollari, a Roma a Cinecittà World affronterà il match più impegnativo della sua carriera incrociando i guanti con Luca Angeletti per il Trofeo delle Cinture Wbc.

Intanto sabato scorso (14 dicembre) per il primo Trofeo Polverara nell’omonimo comune in Veneto tre pugili lucchesi sono saliti sul ring accompagnati dal tecnico Giulio Monselesan: Matteo Mencaroni per gli schoolboy 41.5 kg ha battuto ai punti Tristan Vivian (Boxe Piovese) vendicando in parte la sconfitta subita in semifinale ai campionati italiani schoolboy, sconfitta ad opera di Vivian che tolse la possibilità a Mencaroni di disputare la finale.

Mencaroni è salito sul ring determinato e concentrato a non ripetere gli errori fatti in precedenza contro Vivian ed ha vinto, Il prossimo anno sarà uno junior e su di lui la Pugilistica ci punterà molto.

Sempre in un match di rivincita sconfitta invece per il vicecampione italiano junior 70 kg, Lorenzo Frugoli, che ha perso ai punti contro Omar Forante (Boxe Queensberry Vicenza). Ai campionati italiani il lucchese lo aveva battuto in semifinale: questo era il loro quarto match con due successi a testa. Frugoli la prossima stagione affronterà la categoria degli youth con la durata delle riprese che passa da due minuti a tre, servirà molta determinazione per continuare il buon cammino fino a qui percorso.

La società lucchese punta molto anche sul pugile Bush Chinedu (classe 1996) elite di 75 kg che, risolti alcuni problemi fisici era stato però escluso dai campionati regionali assoluti di metà novembre (una norma della Fpi stabilisce per gli elite con cittadinanza straniera tre anni di tesseramento da agonista, e il pugile lucchese non li aveva maturati, visto che combatte da aprile 2018), mentre a Polverara ha pareggiato con il più esperto Traore Beh Alassanne (Pugilistica Rodigina). Il verdetto gli va stretto anche se migliora ulteriormente l’ottimo score che segna adesso 8 vinti, una sconfitta e tre pari.

Monselesan, suo allenatore, trova molte difficoltà a fargli fare attività perché Chinedu è un pugile molto pericoloso per chiunque (anche per pugili più esperti ma anche più pesanti) e quindi maestro ed allievo devono accettare lunghe trasferte ed avversari insidiosi per raggiungere il punteggio necessario al passaggio a professionista che potrebbe avvenire sul finire del 2020.

Sempre sabato (14 dicembre) a Livorno è salito sul ring Alessandro Gatti (classe 2001) peso youth di 60 kg accompagnato dal tecnico Orlando Giorgi, suo avversario è stato il pugile labronico Sciortino (Mugello Boxing Team Livorno), è stato un match molto acceso con Gatti però sempre attento a replicare ma anche ad anticipare Sciortino pugile molto aggressivo.

Il pugile lucchese si è aggiudicato tutte e tre le riprese vincendo così contro un ottimo avversario. Anche Gatti è un ragazzo che il prossimo anno cambierà categoria passando ad elite 2 (record 6 vittorie e 2 sconfitte). Un pugile interessante anche se in fase di ulteriore crescita ed apprendimento, ma può togliersi delle soddisfazioni.

Non ha combattuto invece Andrea Bardazzi perché il suo avversario era decisamente troppo più peso e il match non era fattibile.

Prossimi impegni per i boxeur della Pugilistica Lucchese, oltre a quello di Demollari a Roma, domenica (22 dicembre) a Sarzana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.