Quantcast

Il ds Deoma dopo il match: “Pronti cinque o sei acquisti”

Monaco commenta il match: "Più dura del previsto"

Al termine del quinto successo consecutivo, quello di oggi contro il Vado (1-0), parla mister Francesco Monaco: “Sapevamo che sarebbe stata dura, ma non pensavamo così tanto. Per fortuna Vignali non si è fermato ed è andato a fare gol. Ringraziamo anche il nostro portiere, che ha fatto almeno due grandi interventi. Questo conferma ancora una volta che il nostro girone è molto equilibrato ed ogni partita sarà una battaglia. Sicuramente non abbiamo fatto una delle nostre prestazioni migliori, sbagliando un po’ troppo in uscita”.

“Dovevamo fare qualcosa in più – prosegue anche con gli esterni, ma mi rendo conto che sono stati due mesi tirati: infatti gli ho detto che invece del 27 dicembre ci vediamo il 28 perché hanno bisogno di tirare il fiato. Iadaresta? Ha trovato una giornataccia da parte dei compagni, ci darà una grossa mano. Alla fine però siamo riusciti a cogliere una vittoria fondamentale”.

La fine del girone d’andata è anche il momento giusto per tracciare un mini bilancio: “Sapevamo che all’inizio sarebbe stata difficile, ma anche che con il lavoro potevamo migliorare. Ci sono diverse squadre che lottano al vertice: dobbiamo continuare a pensare ad una partita alla volta come abbiamo sempre fatto”.

Poi parla Mario Santoro: “Gli spettatori sono in crescita, dobbiamo ringraziare i tifosi e continuare così”.

Per il presidente Bruno Russo “era importante cancellare la negatività del passato, avvicinando di nuovo la città al calcio. Siamo orgogliosi di avere ridato dignità al calcio lucchese: ora, dal 5 gennaio, inizia un altro campionato e ci faremo trovare pronti. La classifica? Stiamo lavorando per riportare qui il calcio che conta, non guardiamo ora la classifica”.

Infine il ds Daniele Deoma che annuncia: “A gennaio arriveranno cinque – sei giocatori, tra giovani e meno giovani, un giusto mix, così come possono uscirne altri. Il nostro calciomercato è sempre aperto perché siamo partiti con oltre un mese di ritardo rispetto agli altri. Per come siamo partiti era inimmaginabile pensare di trovarci qui. A me interessa parlare del fatto che questa società lavora ogni giorno con umiltà e con una cosa che qua mancava da undici anni: l’onestà. Mi piace parlare di quello che fanno la società, i preparatori atletici ed i giocatori, che dimostrano uno straordinario valore umano. Un grazie particolare va alla nostra tifoseria: la Lucchese gioca sempre in casa peché i nostri supporters sono meravigliosi”. Poi, su quelli in uscita: “Grazie a Visibelli, a cui auguro tante fortune. Falomi? Vediamo se riusciamo a piazzarlo”.

Quindi è il turno dei protagonisti Meucci, Vignali e Coletta. “Oggi contava solo vincere – commenta il primo – per chiudere in bellezza rispetto a quello che stavamo facendo. Loro sono venuti qua a combattere, ma abbiamo vinto noi”. Vignali ricorda il gol: “Non mi ero accorto che l’arbitro aveva fatto continuare l’azione, fortunatamente ho proseguito e sono contento”. Infine Coletta, protagonista anche oggi con due parate super: “Ho fatto il mio anche oggi. E’ stata una partita spigolosa, ma è stato importante portare il risultato a casa. Il fatto che abbiamo vinto anche questo tipo di gara la dice lunga sul nostro gruppo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.