Batosta per il Tau, Dal Porto: “Ora vanno mostrati i muscoli”

Il coach: "Nelle prossime tre partite la squadra deve dimostrare quanto vale"

Quella di ieri non è stata una delle migliori giornate per la prima squadra del Tau Calcio Altopascio: la sconfitta contro il Fratres Perignano, che ha seguito quella contro il Cascina, ha forse abbattuto un po’ l’umore, ma non ha certo fiaccato gli animi.

“Lo sapevamo che il Perignano è una squadra che mette tutti in difficoltà – ha commentato Maurizio Dal Porto, direttore sportivo della prima squadra amaranto – e sapevamo anche che con l’avvio del girone di ritorno i valori messi in campo e la posta in gioco si sarebbero alzati. Noi dobbiamo ritrovare le giuste condizioni per giocare come sappiamo di poter fare”.

“Il Tau può fare benissimo – prosegue Dal Porto – e deve dimostralo nelle prossime tre partite che saranno molto toste: incontreremo la Pro Livorno, prima in classifica, il Fucecchio e il San Miniato. Dobbiamo ritrovare l’equilibrio e la tranquillità, necessari per preparare le partite con lucidità. Ma soprattutto dobbiamo riconquistare la convinzione che possiamo giocarcela alla pari con tutti, senza avere paura di nessuno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.