Beach Soccer, Gori e Ramacciotti salutano Viareggio e passano al Napoli

La società bianconera perde i due fenomeni che hanno scritto la storia del club

L’addio era nell’aria, ma adesso è arrivata l’ufficialità. Gabriele Gori e Dario Ramacciotti lasciano il Viareggio Beach Soccer. Due perdite pesanti e dolorose per il club bianconero, costretto a salutare due fenomeni che hanno scritto la storia di Viareggio e non solo. Due mostri sacri del beach soccer fatti crescere da zero, che in dieci lunghi anni in bianconero hanno lottato infinite battaglie vincendo tutto. Gori e Ramacciotti salutano Viareggio e passano al Napoli Beach Soccer, società ambiziosa che adesso punterà al titolo con i due azzurri. Una squadra con Viareggio nel destino: dopo la ripartenza dalla Serie B nel 2015 proprio nella spiaggia della città del Carnevale, il Napoli adesso vuole diventare grande con i due fenomeni viareggini.

Viareggio sentirà la mancanza dei suoi pupilli: “Se ne vanno due grandissimi campioni – le parole del Viareggio Bs -. Due campioni costruiti in casa da quando ancora non avevano messo piede sulla sabbia. Due giocatori diventati stratosferici grazie ai sacrifici della nostra società e alla loro abnegazione e forza di volontà. Due compagni esemplari, due mostri sacri di questo sport, che hanno fatto la fortuna del nostro club e che con noi sono partiti da zero vivendo un percorso che in 10 anni ci ha visto disputare ben 11 finali: un record…come quello di aver vinto tutto in Italia e in Europa, unica squadra della nostra nazione. Non ci vogliamo concentrare sul perché lasciano, screditerebbe quanto di bello hanno fatto questi due campioni per Viareggio, squadra e città. Ci piace parlare di quello che ci hanno dato in tutti questi anni, tutto sé stessi, ed è stato bellissimo avere questo grande privilegio. Grazie campioni!”.

Gori e Ramacciotti nazionale

La società bianconera riparte da Carpita, capitan Marinai e dal proprio e unico vivaio: “Il Viareggio Beach Soccer saluta con affetto i suoi due campioni, che ci lasciano solo tanti bei ricordi, tanto amore e tanta gioia, e conferma, nonostante questi episodi, di voler proseguire così come ha iniziato tanti anni fa, nella costruzione da zero dei propri giocatori. Anche per la stagione 2020 faranno parte della nostra rosa infatti 10 giocatori + 10 under 20 costruiti in casa, scelti dal nostro torneo, e tutti che hanno esordito in Serie A o in competizioni ufficiali con la nostra maglia. A loro si uniranno 4 campioni e in questi giorni sveleremo i nomi. È dura portare avanti questa filosofia, ma ormai la combinazione fra il Memorial Matteo Valenti e la cultura sportiva della nostra società ci consente di sfornare non solo i 20 giocatori viareggini dell’attuale rosa, ma anche di aiutare gli altri club, ad oggi ancora indietro anni luce nella costruzione home-made. Da domani inizieremo a svelare i nomi del presente e del futuro, guardando avanti, sempre avanti, a testa alta!”.

Due fenomeni viareggini sotto il Vesuvio. Napoli sogna in grande con l’arrivo del marziano del beach soccer con la maglia numero 10: Gabriele Gori. Tin Tin si appresta alla nuova sfida dopo un 2019 a dir poco strepitosa, il suo miglior anno in termini realizzativi. I numeri parlano da soli: 175 gol nel solo 2019, 292 in nazionale (83 nel 2019) e 724 all-time. Il Napoli si coccola il capocannoniere della passata stagione di Serie A (34 gol), dell’Euro Winners Cup (con la cifra record di 26 gol con l’Artur Music) e del Mondiale di Asuncion, in cui Gori ha segnato la bellezza di 16 reti nonostante l’infortunio al piede. Numeri pazzeschi che non sono bastati per la vittoria del pallone d’oro, ma che hanno consentito a Gori di entrare nella top 5 dell’anno. Il pallone d’oro è andato al portoghese Jordan, che ha anche battuto Gori nella finale di Asuncion con il suo Portogallo.

Gori e Ramacciotti nazionale

A Napoli approda anche Dario Ramacciotti, fenomeno viareggino classe 1987. L’airone non sa stare lontano dall’amata spiaggia: dopo aver temporaneamente lasciato il beach soccer per lavoro, Ramacciotti è rientrato a stagione in corso cambiando il volto del Viareggio Beach Soccer. Un rientro fondamentale anche per la nazionale di Del Duca: l’airone è stato il vero leader del Mondiale di Asuncion, trascinando gli azzurri verso un sogno con personalità e gol pesanti. La sua doppietta in finale con il Portogallo purtroppo non è servita a fare alzare la coppa all’Italia.

Gori e Ramacciotti per lo scudetto del Napoli. Con l’arrivo dei fenomeni viareggini, l’obiettivo della società partenopea è quello di alzare al cielo almeno un trofeo. Uno scudetto che manca dal lontano 2009, nella storica finale vinta con il Milano Beach Soccer. Il ciclo del nuovo Napoli riparte dalla Serie B nel 2015, proprio nella spiaggia di Viareggio. Il club azzurro adesso vuole tornate a vincere il campionato: nelle ultime due stagioni il Napoli ha provato il salto di qualità con l’ingaggio di grandi campioni. Nel 2019 hanno vestito la maglia azzurra l’ex Lazio Savarese, il bomber spagnolo Edu Suarez, i campioni del mondo portoghesi Leo e Be Martins, il pallone d’oro Jordan Soares. Una squadra da sogno che però non è riuscita a qualificarsi alla Final 8. Nel 2020 il Napoli vuole cambiare marcia e riparte dai primi due grandi colpi: Gori e Ramacciotti. Non solo Gori e Ramacciotti: a Napoli arriveranno anche Josep e Jordan dalla Samb. Le avversarie sono avvertite: il Napoli vuole la Serie A.

Foto beachsoccer.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.