Fervono i preparativi per il settimo Memorial Vincenzo Simonini

La manifestazione si terrà in Versilia ai primi di maggio

Si accendono i motori dell’organizzazione del settimo Memorial Vincenzo Simonini, la manifestazione organizzata in Versilia per ricordare Vincenzo Simonini, tenente di vascello promosso a capitano di corvetta per meriti di servizio, deceduto durante l’attività di simulazione di ammaraggio a mare con elicottero nella piscina della base di Luni-Maristaeli il 19 aprile del 2012 all’età di 37 anni. L’evento, organizzato dall’Accademia dello squalo, nata anche per contribuire alla crescita della manifestazione, con la preziosa collaborazione dell’associazione di nuoto pinnato KamaSub di Camaiore e Assonautica Lucca – Versilia, si terrà sabato 2 e domenica 3 maggio in varie location dei Comuni di Massarosa e Viareggio. Una formula consolidata che si conferma un punto di riferimento nel calendario nazionale della Fipsas grazie alla passione e competenze degli organizzatori.

Sabato 2 maggio al Museo della marineria a Viareggio la tradizionale tavola rotonda in cui quest’anno il tema al centro del dibattito sarà l’apnea e il mare dal titolo Deep Blue. “Un argomento – spiega la presidente dell’Accademia dello squalo, Serena Simonini – affascinante in cui l’uomo sfida i propri limiti, in un contesto il mare, da tutelare e proteggere da plastica e sfruttamento intensivo. Presenteremo le nuove frontiere di questo sport attraverso i protagonisti di questa disciplina, membri della federazione, medici specialistici, giornalisti oltre ad esperti della Marina Militare Italiana in una formula interattiva con il pubblico che ha trovato apprezzamenti durante le passate edizioni. Stiamo lavorando a nomi di assoluto prestigio”.

Domenica 3 maggio invece si terrà la seconda prova di Coppa Italia di nuoto pinnato di fondo al lago Le Cave in località San Rocchino a Massarosa che quest’anno sarà anche prova di selezione per la nazionale italiana. Successivamente seguirà anche la prova per la categoria master. “Da ricordare – continua Serena Simonini – anche l’assegnazione del Trofeo Medusa realizzato da un’artista versiliese che andrà all’atleta più giovane che parteciperà alla gara di nuoto. Lo scorso anno fu il costruttore di carri Roberto Vannucci a collaborare con noi. Ringrazio tutti i membri dell’Associazione che svolgono un lavoro encomiabile, tutte le istituzioni e la Marina militare italiana che, anche per questa edizione, hanno manifestato il loro sostegno. Siamo felici che la Fipsas abbia assegnato alla manifestazione la valenza di prova di Coppa Italia, segno di fiducia e di eccellente organizzazione. Speriamo che quest’anno il tempo ci grazi con il sole, visto che la scorsa edizione fu segnata dalla pioggia e dal freddo invernale nonostante fossimo a maggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.