Virtus Lucca conquista il sesto posto ai tricolori indoor

Una medaglia d'oro e un bronzo sfiorato per il team lucchese

Una medaglia d’oro, un bronzo sfiorato, il sesto posto assoluto della squadra maschile e il diciannovesimo di quella femminile su 59 team provenienti da tutta Italia. È a dir poco strepitoso il bilancio della spedizione Virtus Lucca ai campionati italiani assoluti Indoor, andati in scena nel weekend ad Ancona.

Senza dubbio la copertina spetta al titolo italiano conquistato da Edoardo Accetta nel salto triplo. Il portacolori biancoceleste (al primo anno con la maglia Virtus) vola a 16,62 e in un colpo solo conquista la medaglia d’oro, registra il suo nuovo personale e il record toscano. Per la Virtus il primo titolo italiano assoluto indoor della sua storia.

Bravissimo quanto sfortunato, invece, Luca Dell’Acqua nell’eptathlon. Terzo in graduatoria fino ai 1.000 metri finali, lo specialista delle prove multiple si deve accontentare del quarto posto sfiorando il podio per soli dieci punti da Michele Brini dell’Atletica Imola.

Rimane una prestazione eccezionale che in ottica della stagione estiva lancia in alto le ambizioni della Virtus. Senza considerare l’assenza di Matteo Taviani, che seppur qualificato ha dovuto rinunciare per un acciacco fisico alla due giorni di Ancona.

Di cuore e ottime le prestazioni degli altri uomini in gara. A cominciare da Antony Possidente che nel lancio del peso chiude ottavo con 14,97 dopo aver gareggiato nonostante un colpo della strega rimediato alla vigilia della manifestazione. Tanta sfortuna anche per Frederick Afrifa nei 400 metri: il velocista virtussino conquista l’accesso alla finale, ma nel corso di questa si deve fermare per un problema muscolare; un infortunio da approfondire nei prossimi giorni. Sottotono rispetto alle attese Andrea Pacitto, che nei 60 metri con 8’29” in batteria non si qualifica per la finale.

Nel settore femminile brilla ancora la stella di Elisa Naldi. Dopo il titolo toscano conquistato un paio di settimane fa, la saltatrice in lungo continua a migliorare le sue prestazioni. Il 6,02 finale (miglior risultato stagionale per lei) non è sufficiente per chiudere sul podio, ma il sesto posto assoluto è un ottimo risultato, a soli quindici centimetri dal bronzo.

Bella prestazione anche per Gloria Rontani. La velocista lucchese ottiene la semifinale nei 60 metri con 7”67, poi il 7”69 non le basta per l’accesso alla finalissima. Punti preziosi grazie al decimo posto finale per Marta Castelli nei 1500 metri con 4’36”40 e al dodicesimo di Irene della Bartola nell’alto con 1,68.
Alla fine, le classifiche generali di squadra vedono la Virtus al sesto posto nel settore maschile e al diciannovesimo in quella femminile. Uno dei risultati migliori di sempre che rappresenta il viatico migliore alla vigilia di una stagione outdoor che vedrà Lucca difendere la A Oro tra gli uomini e puntare alla A tra le donne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.