Le sale da gioco saranno le ultime a riaprire dopo la pandemia coronavirus

Ce la faranno le sale da gioco d’azzardo e le agenzie di scommesse a riprendersi dal lockdown dovuto al coronavirus?

Il ritorno alla normalità sarà difficilissimo, tra campionati fermi, calendari ancora da organizzare e paralisi dell’ippica paralizzata. La stessa Agenzia delle Dogane e Monopoli stima che ci vorranno 6-9 mesi per ritornare ad avere entroiti congrui ai livelli degli anni scorsi, il comparto incassava 2,5 miliardi.

Nonostante ciò, il nuovo Decreto Rilancio del governo stabilisce una nuova tassa sulla raccolta delle scommesse e la riapertura delle sale solo al 14 giugno.
 Le varie associazioni di esercenti del gioco d’azzardo si sono indignate e non hanno fatto attendere le loro repliche in cui si può percepire amarezza e preoccupazione. La sospensione degli eventi sportivi è infatti critica e ci sono a rischio decine di migliaia di lavoratori.

Al Decreto Dignità emanato nel 2018 va ad aggiungersi perciò un ulteriore salasso verso i Bookmakers che si vedono sempre più trascurati dalla legislatura italiana.
 In vista di una ripresa dei campionati principali, in primis della Bundesliga, i giocatori hanno deciso di ritornare ai giochi classici da Casinò, come, Roulette, Slot Machines e Blackjack Live, di cui si trova ampia informazione sul sito web SPIKE slot.
 Per tutta la quarantena infatti si sono registrate quote di mercato record per quanto riguarda i Casinò Online.

I gestori auspicano, si legge in una nota, quanto prima “che si riconosca l’importanza al settore del gioco d’azzardo che finora è stato trattato semplicemente come un pollo da spennare che porta allo stato introiti per circa 10 miliardi all’anno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.