Coppa Città di Lucca, garantite le norme anticontagio

Piena sinergia fra organizzatori, prefettura e forze dell'ordine. Ci saranno controlli per evitare gli assembramenti

Piena sinergia e collaborazione tra istituzioni e organizzatori in vista della 55esima Coppa Città di Lucca – terza Coppa Ville Lucchesi.

Un doppio evento, firmato Aci Lucca, con la collaborazione di Maremma Corse 2.0 e il supporto tecnico di Lucca Corse, che venerdì e sabato prossimi (17 e 18 luglio) scalderà i motori e gli animi di piloti, navigatori e appassionati di rally. Quest’ultimi, però, proprio in seguito alla pandemia e per garantire il massimo rispetto delle misure restrittive per il contenimento della diffusione del contagio da Covid-19, non potranno seguire le gare dal vivo, ma in diretta su NoiTv (canale 10) o sui social ufficiali di Aci Lucca (pagina Facebook, canale Instagram).

Una decisione presa in seguito anche al confronto che ha visti impegnati i rappresentanti Aci Lucca con il prefetto, Francesco Esposito. “C’è stata piena condivisione rispetto alla necessità di garantire che la manifestazione si svolga “a porte chiuse” così come previsto anche dal decreto e dalle direttive governative – spiegano Luca Gelli e Luca Sangiorgio, rispettivamente presidente e direttore di Aci Lucca – Da questo punto di vista il confronto e la condivisione con la prefettura, le altre autorità competenti e le forze dell’ordine è stato massimo fin dall’inizio: abbiamo deciso di organizzare comunque le gare quest’anno, nonostante le nuove misure che non ci permettono di far vivere al nostro territorio e ai nostri appassionati il rally così come lo hanno sempre vissuto e conosciuto; e abbiamo deciso di farlo nel rispetto della legge e nel solco della collaborazione con le Istituzioni, che ringraziamo per la fiducia. Un sinonimo di garanzia e di rispetto delle regole, che ci permette di vivere una bella giornata di sport in piena sicurezza per tutti: partecipanti, staff e pubblico. Anche per questo motivo, infatti, saranno presenti le forze dell’ordine lungo tutto il percorso, per verificare che non si creino assembramenti“.

Non è stato certo semplice definire ogni aspetto organizzativo con così poco tempo, ma Aci Lucca, con la collaborazione di Maremma Corse e di Lucca Corse, ci è riuscito. “Un mese e mezzo fa sembrava impossibile poter parlare di manifestazioni sportive e motoristiche – concludono – Organizzare queste due gare ci è sembrato da subito un segno di rinascita, dopo settimane di chiusura e paure: vogliamo fare scuola, tracciare le linee guida per le gare che verranno dopo la Coppa Città di Lucca e la Coppa Ville Lucchesi e lanciare il messaggio che ripartire in sicurezza si può. Per sostenere lo sport, per sostenere la qualità e per sostenere il nostro amato e bellissimo territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.