Aperte le iscrizioni per il rally del Ciocco versione post Covid foto

Un percorso con 11 prove speciali e alcuni grandi classiche riviste in chiave coronavirus

Countdown attivato con i motori che iniziano a scaldarsi. Torna ad essere febbrile, ad un mese dal 21 e 22 agosto – nuova collocazione del 43esimo rally Il Ciocco e Valle del Serchio versione post Covid-19 – l’attività di Ose (Organization sport events), cuore organizzativo del rally. Vale la pena di ricordare, infatti, che il rally Il Ciocco, previsto in origine dal 12 al 14 marzo scorsi, è stata una delle prima gare ad essere rinviate per la pandemia Covid-19, praticamente alla vigilia del via.

Si sono aperte oggi (21 luglio) le iscrizioni al rally Il Ciocco e Valle del Serchio, che si protrarranno fino a mercoledì 12 agosto. “Speriamo vivamente – si augura Valerio Barsella, infaticabile sul ponte di comando di questa gara ricca di storia e tradizione sportiva – che tutti quelli che già avevano dato l’adesione a marzo, tornino ad iscriversi e che, anzi, la voglia di correre, sopita per alcuni mesi, porti altri equipaggi a cimentarsi sulle nostre, toste, prove speciali”.

Rally il Ciocco 2020 in abito estivo

In questo particolare 2020, il rally Il Ciocco e Valle del Serchio smette la sua abituale veste invernale di apertura del prestigioso Campionato italiano Rally, per indossare un abito estivo, più leggero e il ruolo di secondo appuntamento del calendario accorciato di un Cir compresso in pochi mesi, ma non per questo meno affascinante. “Per il rally Il Ciocco – spiega Barsella – si tratta di un ritorno all’antico. La gara, infatti, si è svolta tra giugno e luglio, quindi in estate, nelle cinque edizioni tra il 1978 e il 1982. Quest’anno, sarà una novità assoluta per i piloti della nuova generazione percorrere queste prove speciali con il caldo, ma anche una bella occasione per apprezzare la bellezza della Garfagnana e della Media Valle nella stagione estiva e, perché no, anche sfruttare il periodo per una vacanza sportiva, nelle accoglienti strutture alberghiere e ricettive all’interno della tenuta Il Ciocco”.

Il percorso: 11 prove speciali e alcuni grandi classiche riviste in chiave rally Covid-19

A giorni verrà pubblicata la tabella distanze e tempi definitiva, ma nel frattempo anticipiamo, a grandi linee, quelle che saranno le prove speciali del rally Il Ciocco new look agosto 2020. Undici le prove speciali in programma, tutte nella giornata di sabato 22 agosto. Aprirà il primo dei due passaggi sulla breve de Il Ciocco, con i suoi 2,28 kilometri, a seguire ci saranno tre passaggi su Tereglio e Careggine, abbreviate rispettivamente a 13,87 kilometri e 10,69, ancora due passaggi sulla Bagni di Lucca con i suoi 7,14 kilometri e, in mezzo, la Super prova speciale all’interno della tenuta Il Ciocco, con i suoi nervosi 1,9 chilometri.

La validità del 43esimo rally il Ciocco e Valle del Serchio

Seconda gara del Campionato italiano Rally 2020, il rally Il Ciocco sarà valevole anche per il Campionato italiano Rally asfalto e per il Crz, la Coppa Rally di Zona, con coefficiente 1,5. Alla gara di Coppa Rally di Zona, inoltre, sono ammesse, in via esclusiva, le World Rally car plus, le protagoniste di vertice del Mondiale Rally. Importante notizia la conferma, da parte di Aci Sport, del corposo montepremi in palio.

Altre importanti validità quelle per il Trofeo Pirelli accademia, riservato alla gara Crz per l’R italian trophy, per i Trofei monomarca con Peugeot competition top, ma anche con il Regional rally club, con la Suzuki rally cup e con Renault clio trophy Italia, per il Cir, mentre per il Crz ci saranno il Corri con Clio N3 Open e il Twingo R1 Open.

Rally il Ciocco sostiene l’iniziativa benefica legata a Il Sogno Onlus

L’edizione 2020, della Parata del sogno, in programma il 22 e il 23 agosto, nel comune di Camporgiano, in provincia di Lucca, segna il passo, a causa delle numerose limitazioni imposte dai protocolli di prevenzione di Covid-19, dando appuntamento al 2021. L’evento benefico realizzato per raccogliere fondi, a favore dell’associazione Il Sogno, ideato e realizzato dall’associazione Taxi Rally, con la collaborazione di Lucca Corse, Prm e associazione La Grotta di Puglianella, perseguirà il proprio obiettivo grazie alla collaborazione con il 43esimo rally Il Ciocco e Valle del Serchio. Sarà infatti la manifestazione rallystica a farsi portavoce della raccolta fondi lanciata a favore dell’associazione Il Sogno che si occupa di sostenere i bambini, affetti da varie disabilità, nella riabilitazione, rieducazione e nel l’inserimento nella vita quotidiana, cercando di alleviare le difficoltà che le persone con disabilità incontrano nella vita quotidiana.

Il rally il Ciocco valido per il trofeo Rally Toscano

Sarà gara valida per Trofeo rally toscano, confermato con un calendario rivisitato, con iscrizione gratuita alla serie e ammissione di diritto per tutti i piloti che staccano la licenza in un Automobile club della regione. Interessante il montepremi in palio, che si arricchirà di altre opportunità nel corso della stagione. A vincere il Trofeo Rally Toscano 2019 sono stati Luca Pierotti e Manuela Milli.

Sconto agli iscritti al Premio Rally Aci Lucca

E’ un’iniziativa di concerto tra l’Automobile club Lucca e Ose, organizzatore del rally Il Ciocco, quella di offrire uno sconto del 20 per cento sulla tassa di iscrizione alla gara a chi aderirà al premio Rally Aci Lucca, serie rallistica provinciale di successo. La promozione non è cumulabile con altri sconti sulla tassa di iscrizione.

Al rally il ricordo di indimenticabili sportivi lucchesi

Pur con le variazioni d’obbligo, legate alla rivisitazione e alla riduzione del percorso del rally Il Ciocco, in base ai dettami e alle normative Covid-19, sono state confermate alcune iniziative in ricordo di grandi sportivi lucchesi, legati ai rally.

Giorgio Rossi e Flavio Guglielmini, due rallisti indimenticabili nella storia motoristica versiliese, saranno ricordati ancora una volta, con un artistico trofeo che andrà a premiare l’equipaggio che staccherà il miglior tempo sul primo passaggio della Careggine e che è messo in palio dalla associazione Flavio Guglielmini, in collaborazione con la organizzazione del rally Il Ciocco.

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento, fortemente voluto dalla associazione Ufficiali di Gara di Lucca, con il memorial Claudio Guazzelli, giunto alla sesta edizione. Quest’anno la targa, dedicata alla memoria del compianto Ufficiale di gara, andrà a premiare, come consuetudine, un pilota, licenziato Aci Lucca. Da definire ancora le modalità di assegnazione, dato che la speciale Massasassorosso non farà parte del percorso agostano.

Basso nella gara Cir e Pinelli nella gara Crz vincitori del rally dello scorso anno

È iniziata proprio con la vittoria al rally Il Ciocco e Valle del Serchio la cavalcata vincente nel Campionato Italiano rally 2019 del veneto Giandomenico Basso, con Lorenzo Granai alle note, a bordo della Skoda Fabia R5, gommata Michelin. Un’edizione del Ciocco spettacolare e tiratissima, aggiudicandosi la quale Basso, campione di grande spessore, ha aggiunto la quarta perla alla sua collana di vittorie al rally tra Media Valle e Garfagnana. Il bresciano Stefano Albertini, con Fappani alle note, anche lui con una Skoda Fabia R5 ha invece conquistato, al rally  il Ciocco dello scorso anno, il primato tra gli iscritti al Campionato italiano Rally asfalto. Grande agonismo anche nel Campionato italiano Due Ruote motrici che ha trovato però un vero dominatore nel giovane fiorentino Tommaso Ciuffi, con Gonella a fianco, che ha concluso dominando la serie tricolore e chiudendo ottimo tredicesimo assoluto con la Peugeot 208 R2B ufficiale Peugeot Italia.

Il rally Il Ciocco e Valle del Serchio 2019 ha dato il via anche alla rinnovata Coppa Rally Aci Sport di zona a massimo coefficiente. A vincere è stato Fabio Pinelli, con Celli, unico con una Hyundai i20 R5 gommata Hankook, in mezzo ad uno stuolo di Skoda Fabia R5.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.