Quantcast

Beach tennis, Bad Players sugli scudi a Lido degli Estensi foto

La vera sopresa si chiama Mario D'Andrea, vincitore nella sua prima apparizione nazionale dello scudetto nel doppio over maschile

Tre scudetti, quattro piazze d’onore e due terzi posti: è il bottino di casa Bad Players ai Campionati Italiani di beach tennis outdoor, under e over, primo appuntamento nazionale di specialità per il 2020 dopo lo stop forzato a causa dell’emergenza sanitaria.

A Lido degli Estensi, in Emilia Romagna, i ragazzi dell’associazione di Torre del Lago Puccini hanno firmato, spesso e con autorità, le parti nobili delle classifiche ma la vera sorpresa dei campionati, questa volta, è decisamente più matura. Si chiama Mario D’Andrea che, alla prima apparizione su un palcoscenico nazionale, nel doppio maschile Over 60, insieme a Cristiano Aliperta (anche lui atleta viareggino), ha regalato lo scudetto al team del presidente Andrea Tommasi: 9-8 a Bottura-Sguaitzer, 4-6 6-4 11-9 alla coppia testa di serie numero 2 Orlandini-S. Rossi e, in finale, 6-2 6-3 a P. Rossi-Baffigi.

“Abbiamo sofferto tantissimo – racconta D’Andrea – solo  in finale, quando abbiamo lasciato andare testa e braccio, siamo riusciti a giocare il nostro tennis. E’ stata una soddisfazione incredibile, forse proprio perché lastricata di difficoltà”.

Dagli ‘Over’ ai giovani, sono ancora gli Under 14 a portare nella bacheca dei Bad il numero maggio trofei. Elena Francesconi bissa il tricolore 2019 nel doppio femminile (stavolta in coppia con Alice Foschi, 9-2 a Bissoli-De Carlo) e conferma, per la Bad Players, il titolo di doppio misto insieme al compagno di club Nicola Manfredini (9-1 a Renzi-Baccili, anche quest’ultimo in forza al team torrelaghese). Manfredini-Baccili conquistano, poi, l’argento nel doppio maschile (battuti in finale 9-6 da Zapparata-Minghini) e sempre Manfredini sale sul terzo gradino del podio del torneo di singolare.

Torrelaghesi in bella vista anche nella categoria Under 16, grazie alla premiata ditta Elena Francesconi-Matilde Massai. Nel doppio femminile le due ragazze si arrendono solo in finale, di misura (9-8), alle favoritissime Mariotti-Renzi; nel singolare Elena ancora sul secondo gradino del podio (9-5 da Giulia Renzi, dopo aver superato con identico punteggio la numero 1 del seeding Mariotti); nel doppio misto, infine, Matilde strappa il bronzo in coppia con il ferrarese Galletti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.