Rally del Ciocco, bene la coppia lucchese Martinelli-Menchini

Arriva un secondo posto di classe ed un quarto posto nell'ambito del trofeo Suzuki

Si scrive montagne russe, si legge Rally del Ciocco. Così è, quanto meno, per Gr Motorsport: i tre equipaggi portacolori della scuderia emiliana vivono sulle strade lucchesi esperienze molto diverse, conclusesi con epiloghi non sempre fortunati.

Il rally principale, valido quale seconda prova del Campionato italiano rally e della Suzuki Rally Cup, sorride ai locali Stefano Martinelli e Fabio Menchini: i lucchesi confezionano una prova consistente, sebbene il pilota lucchese fosse inattivo dallo scorso anno e guidasse una Swift in configurazione Racing Start da tempo immemore. Martinelli e Menchini ritrovano però subito il ritmo e si adattano bene all’inedita tipologia di gomme, veleggiando sempre tra i più veloci della classe Rstb1.0: nemmeno una foratura a metà gara li priva di un brillante secondo posto di classe ed un quarto posto nell’ambito del trofeo Suzuki; la gara di casa, insomma, si chiude nel migliore dei modi per i due toscani di GR Motorsport.

Positiva pure la partecipazione del giovanissimo parmigiano Giovanni Pelosi: in azione con un identico esemplare di Suzuki Swift preparata dal team ducale Europea Service e condiviso con il navigatore biellese Tiziano Pieri, Pelosi approccia la gara (mai disputata nella sua fresca parabola agonistica) con circospezione, migliorando poi i propri riscontri cronometrici prova dopo prova. Alla fine, per Pelosi e Pieri arriva un quinto posto di classe Rstb1.0 ed un ottavo nel trofeo Suzuki.

Ciocco amaro, invece, per l’altro pilota parmense di Gr Motorsport: impegnato con Giancarla Guzzi nel più breve rally valido per la Coppa Rally di Zona, Michele Spagnoli si aggiudica con autorità la prima prova speciale, dando la netta sensazione di poter bissare il perentorio successo di classe N2 colto a Lucca in luglio. Purtroppo, però, la gara del pilota di Bergotto termina nel successivo impegno cronometrato, quando un ammortizzatore cede di schianto, costringendo all’immediato stop la Peugeot 106 del team viareggino Cars. Il ko lucchese azzera le velleità di fuga nella classifica di classe della Zona 6 di Spagnoli-Guzzi, ma certamente non ne compromette il cammino verso l’agognata qualificazione alla finale comasca della Acisport Rally Cup (in pratica, la Coppa Italia dei rally).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.