Gs Orecchiella, Maestri campione italiano di corsa in montagna a Susa foto

Bene le ragazze dell’Orecchiella Garfagnana, che conquistano, con una grande prova di squadra, il terzo gradino del podio tricolore

Sabato 22 e domenica 23 agosto scorsi la corsa in montagna è ripartita da Susa con il Challenge Stellina Race, grande classica della corsa in montagna di caratura internazionale: due giornate tricolori del campionato italiano di corsa in montagna in prova unica, solo salita, prima volta nella storia della specialità, a causa dell’emergenza sanitaria, a cui ha partecipato anche il Gs Orecchiella.

Sabato le categorie giovanili, domenica quelle Senior Assolute, con oltre 700 atleti in gara complessivamente.

Livello degli atleti e delle atlete al via altissimo, essendo unica prova per l’assegnazione dei titoli di campionato italiano.

Una gara durissima, giunta alla 32esima edizione, nel ricordo delle gesta dei partigiani di Giulio Bolaffi nella battaglia delle Grange Sevine del 26 agosto 1944.

Per la categoria Assoluti partenza da Susa, sotto l’imperiale Arco di Augusto, a 530 metri di altezza slm e arrivo a Costa Rossa, a quota 2000 metri, per complessivi 14,5 chilometri con dislivello positivo di 1630 metri.

Per la prova femminile partenza in località Mompantero, frazione Braida e arrivo sempre a Costa Rossa dopo 10,5 chilometri e 1335 metri di dislivello positivo.

Percorso tecnico, prevalentemente su sentiero, estremamente duro e selettivo, di sola salita.

Le norme sanitarie hanno imposto la mascherina per tutti per i primi 500 metri gara, oltre alle caselle per gli atleti tracciate sull’asfalto alla partenza in modo da rispettare le distanze.

Ai nastri di partenza il Gs Orecchiella Garfagnana con le compagini maschile e femminile.

Con l’ottimo tempo di 1h 20:51 ha tagliato il traguardo conquistando il titolo di campione italiano di Corsa in Montagna Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe), che bissa il titolo del 2019; al femminile si è imposta Gaia Colli (Atl. Valle Brembana), prima anche nella classifica u23.

Straordinarie le ragazze dell’Orecchiella Garfagnana, che conquistano, con una grande prova di squadra, il terzo gradino del podio tricolore, alle spalle dell’ Altetica Saluzzo e dell’Atletica Alta Valtellina.

A livello individuale ottimo l’ottavo posto di Niyirora Primitive, atleta ruandese alla terza stagione con il GS Orecchiella Garfagnana; ha brillato Francesca Setti, diciannovesima assoluta al traguardo; Annalaura Mugno pur non in perfette condizioni ottiene un buon 32esimo posto; a seguire Andrea Salas Palma 45^ e l’esordiente giovanissima Beatrice Macelloni, 55esimo.

Buona prova anche per il team maschile, che conquista la 10^ posizione nella classifica tricolore a squadre con Jean Baptiste Simukeka (31°), Marco Guerrucci (45°), Fabrizio Ridolfi (58°) , Fabio Salotti (105°), Damiano Lippi (121°), Marco Giannotti (153°).

Per la Toscana in gara anche il forte portacolori dell’ Atletica Castello Massimo Mei (34°); al femminile sempre per l’atletica Castello Linda Nocentini, Costanza Del Bravo, Cozzi Alessandra, Bertolotti Elena, Cabiddu Maria Francesca ottengono il 10° posto nella classifica a squadre.

A concludere la festa tricolore, a Costa Rossa, la Messa celebrata dal parroco e forte atleta Don Franco Torresani (Atletica Paratico), con la commemorazione della battaglia del Grange Sevine del 26 agosto 1944.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.