Il Camaiore riparte. Mister Bracaloni: “In 2 anni in serie D”

Il mister: "Ma lavoriamo senza assilli". Ecco la rosa al completo

Ha iniziato la preparazione con una settimana d’anticipo rispetto alle altre, il Camaiore ha ripreso a lavorare lunedì (17 agosto), agli ordini del nuovo tecnico Riccardo Bracaloni.

Mister che squadra avete costruito?

“Abbiamo cambiato tanto cercando di prendere dei buoni giocatori funzionali al progetto. Devo dirvi che dopo 9 giorni di preparazioni i ragazzi stanno pienamente confermando le indicazioni che avevamo. Ora tocca a me farli diventare squadra”.

Tra le candidate al successo finale, il Camaiore di diritto viene sempre inserito.

“La società vorrebbe in un biennio o al massimo in triennio tornare in Serie D”.

Quindi non è la prerogativa principale.

“Non c’è l’assillo ma dobbiamo programmare per riportala in una categoria che compete a questa società per storia e blasone. Se si apre la possibilità di compiere subito il salto di categoria non ci tireremo indietro”.

I giovani cosa devono metabolizzare subito di questo campionato?

“Il calcio per i ragazzi dei miei tempi (ha esordito in A con l’Atalanta n.d.r.) era tutto. Oggi per i ragazzi non è la cosa più importante ma devono capire che le società spendono soldi, fanno dei sacrifici. Non ci sono partite facili e scontate soprattutto nel calcio odierno dove tutte le squadre sono organizzate. Quest’anno ancora di più”.

Perché sarà un campionato più corto?

“E’ stato fatto il mercato più importante degli ultimi anni. Non è stato influenzato dal Covid”.

Da un punto di vista tattico cosa gli chiede?

“Il mio compito sarà quello di collocarli nel ruolo giusto in maniera da creare loro meno problemi possibili. E per quello che ho visto fino ad ora la bravura nella scelta del direttore Iacopo Pellegrini mi sta facilitato il lavoro”.

Una carrellata sui nuovi.

“Il nostro portiere Barsottini è voluto tornare alla Massese, in porta abbiamo fatto la scelta di puntare sui fuoriquota. Vedremo di volta in volta come gestire la cosa. In difesa è arrivato Ricci un 99 che avevo visto giocare e mi sta confermando l’ida che avevo. Reparto arretrato che è stato ringiovanito, abbiamo preso Verdi che ha quarant’anni ed è partito Fiale che ne aveva quarantatre”.

Un azzardo.

“Scherzi a parte, Verdi era con me a Pontremoli e vi posso assicurare che ha la voglia di un ragazzino. Sono arrivati Galli e Signorini come esterni, Da Pozzo che aveva iniziato la scorsa stagione a Grosseto in Serie D e Geraci in attacco”.

Il vostro reparto di centrocampo con D’Antongiovanni, Ceciarini e Viola è un reparto grandi firme.

“Un reparto che ha qualità e dinamicità ovvero palleggio e corsa”.

Come pensa di schierare il suo Camaiore?

“Mi ripeto tutto ruoterà alla funzionalità del centrocampo. Ma di sicuro giocheremo con la difesa a tre, tante soluzioni mi consentiranno di cambiare l’assetto nella mediana e in attacco”.

State lavorando da 11 giorni. Perché non godersi ancora un po’ le vacanze?

“I ragazzi non vedevano l’orari di ricominciare, c’era la voglia dopo il lockdown, Ora speriamo non ci siano stravolgimenti”

Intanto ci sarà sulla composizione dei gironi e sul numero di partecipanti.

“Sarà una stagione diversa da tutte. Non bisognerà sbagliare niente e quindi sarà più difficile”.

Chi reputa tra le favorite?

“Nella mia griglia in poule position metto la Massese, in seconda fila Tau Calcio e Fratres Perignano. La San Marco Avenza ha costruito una squadra per far bene. Io spero che il mio Camaiore sia li a giocarsela”.

C’è un centrocampista che più si avvicina al Bracaloni allenatore.

“Io ero un giocatore atipico ero in grado di fare gol e distribuire assist. Spero che nella mia squadra ci siano ragazzi con queste caratteristiche”.

Su quale giocatore dei suoi scommetterebbe?

“Spero che tutta la squadra sia la rivelazione. Da quando sono nel calcio ho visto uno solo che era in grado di vincere le partite da solo. Si chiamava Diego Armando e giocava nel Napoli. L’ho visto da vicino nelle due gare di finale di Coppa Italia nel giugno nel 87, a Napoli ero in tribuna a Bergamo in panchina”.

Rosa Camaiore 2020-21

Portieri: Riccardo Mariani classe 02, Francesco Ferraiolo classe 01

Difensori: Giacomo Della Bona classe 04, Matteo Verdi dalla Pontremolese, Andrea Ricci dal San Marco Avenza, Leonardo Arnaldi classe 01, Matteo Giannini classe 02, Daniele Signorini dal Tau Calcio Altopascio, Filippo Benedetti classe 00

Centrocampisti: Iacopo Galli, Luca Gori classe 02, Samuele Ceciarini, Jacopo D’Alessandro, Matteo Viola, Leonardo Da Pozzo dal San Marco Avenza, Davide D’Antongiovanni, Lorenzo Orlandi classe 00, Niccolò Papi classe 02, Lorenzo Pacini classe 01

Attacco: Gianmarco Mancini, Silvio Geraci, Mattia Morelli classe 00

Staff tecnico

Allenatore: Riccardo Bracaloni

Allenatore in seconda: Federico Lombardi

Preparatore dei portieri: Stefano Volpi

Preparatore atletico: Pietro Bonsignori

Direttore sportivo: Iacopo Pellegrini

Programma amichevoli

5 settembre Camaiore – Urbino Taccola

9 settembre Camaiore – Fezzanese orario e luogo da definire

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.