Virtus Lucca, dieci medaglie ai regionali cadetti

Titolo nazionale per l'atleta paralimpico Nicky Russo. Secondo posto del giavellotto per Orlando a Rovereto

Una pioggia di medaglie e di prestazioni di assoluto livello. È il bilancio dell’ultima settimana agonistica in casa Virtus Lucca, impegnata su più fronti su tutto il territorio nazionale.

La copertina spetta alle nuove leve e alla squadra cadette/i che allo stadio Emil Zatopek di Campi Bisenzio brilla nei campionati regionali individuali. I giovani biancocelesti guidati dallo staff tecnico coordinato da Francesco Giannotti tornano a Lucca con dieci medaglie. Tripletta strepitosa nei 1000 metri con titolo toscano per Marina Senesi, argento per Emma Puccetti e bronzo per Lisa Giambastiani; un podio tutto Virtus, arricchito dal quinto posto di Adriana Vannucci. Nella stessa distanza bronzo, a suon di primato personale, per Gabriele Chelini e prestazione di livello anche per Carlo Bresciani.

Anche nella velocità i Cadetti Virtus non deludono. Nei 300 metri bronzo di Daniel Galigani che sfiora la medaglia anche nei 300 ostacoli chiudendo quarto. Quarto posto, sempre nei 300 ostacoli, anche per Diana Amabile. Nei salti bellissima medaglia di bronzo per Chiara Franceschini nel lungo e quarto posto per Gabriele Giannotti nel triplo con 11,37. Dominio Virtus nei lanci: Luca Greppi argento nel peso e bronzo nel disco, Giovanni Cella bronzo nel peso e quarto posto nel disco. Nel settore femminile bronzo nel disco per Zoe Pieroni e quarto posto per Gicel Turri nel peso.

Dai campionati toscani a quelli italiani. La Virtus conquista un nuovo titolo nazionale con l’atleta paralimpico Nicky Russo. Il pesista biancoceleste domina i Campionati Italiani a Jesolo e vince il titolo tricolore grazie ad un ottimo 11,59. Nel settore giovanile da segnalare la grandissima prestazione di Tommaso Giannini nei tricolori Allievi di Rieti: l’atleta allenato da Enrico Carelli chiude gli 800 metri con il nuovo primato personale di 1’59″85.

Per finire una nota sugli atleti assoluti. Bravissimo Roberto Orlando che al meeting internazionale di Rovereto conquista uno splendido secondo posto con 75,46 nel giavellotto. Un’ottima prova dopo la delusione tricolore di Padova dove la pioggia lo aveva penalizzato. Buona prova anche di Elisa Naldi che centra un buon settimo posto con la misura di 6,07.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.