Amore & Vita Prodir, investito durante l’allenamento il campione lettone Luksevics  foto

L'atleta rischia di saltare il campionato mondiale

È stato investito da una moto a meno di 48 ore dal Giro dell’appennino il campione lettone Viesturs Luksevics portacolori di Amore e Vita – Prodir. Il vincitore di due gare in questo 2020, venerdì scorso si stava allenando nel bergamasco in attesa della premondiale ligure. Un incidente che non ha comunque impedito all’atleta di iniziare la corsa, poco dopo abbandonata per l’eccessivo dolore alla gamba. Adesso Luksevics rischia di non poter disputare il campionato del mondo nel massimo della condizione.

“Luksevics procedeva regolare e da solo, su una strada dritta, quando una moto ha svoltato improvvisamente nella sua carreggiata per entrare in una strada alla destra del ciclista lettone senza dargli la precedenza, travolgendolo in pieno – racconta la società -. Subito soccorso dal motociclista che non si è tirato indietro dalle proprie responsabilità e ammetteva subito di aver commesso un grave errore, Luksevics riportava diverse contusioni ed escoriazioni e la rottura della bicicletta su cui si stava allenando”.

Ma nonostante il consigliato riposo da parte del management, è voluto essere presente al via del Giro dell’Appennino per fare da supporto a Marco Tizza e per avere comunque la soddisfazione di sfoggiare nella prima gara ufficiale dalla conquista del titolo nazionale, la maglia di campione lettone. Ma soprattutto è voluto partire per mettere chilometri importanti nelle gambe in prospettiva dell’appuntamento più importante della sua stagione, ovvero i campionati del mondo in programma ad Imola tra appena cinque giorni.

Tuttavia dopo pochi chilometri dal via dell’Appennino, i dolori alla gamba di Luksevics erano troppo forti e l’atleta di Amore&vita ha dovuto gettare bandiera bianca e abbandonare la corsa. “Un vero peccato perché Luksevics era una pedina fondamentale per Marco Tizza e per tutta la squadra, soprattutto in ottica ‘mondiale’,  prova che rappresenta davvero un occasione unica per mettersi in luce di fronte a tutto il mondo – commenta lo staff -. Ieri Luksevics ha pedalato per qualche ora ma a causa del persistere dei dolori alla gamba si è dovuto recare in ospedale dove hanno accertato contusioni dovute alla caduta guaribili in una quindicina di giorni. Una vera e propria sfortuna per Luksevics e di conseguenza per Amore e Vita – Prodir. Dopo il giro dell’Appennino gettato al vento, ora anche l’incognita di non poter disputare il campionato del mondo al massimo della condizione. Dispiace molto perché l’esperto atleta lettone si era preparato in modo scrupoloso per la rassegna iridata che rappresenta un’occasione davvero unica nella carriera di un ciclista. Luksevics è un duro, un atleta dalla grinta da vendere, però i prossimi giorni diranno se potrà recuperare almeno in parte la condizione necessaria per essere al via di una prova così importante”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.