Lucchese, via al campionato con l’incognita pubblico foto

Presentate le maglie, i numeri e un nuovo inno. In caso di via libera biglietteria aperta sabato per vendere mille biglietti

In vista dell’inizio della nuova stagione calcistica 2020/2021, la Lucchese presenta le nuove maglie e la numerazione dei giocatori. Nel clima di incertezza che aleggia intorno a tutto il settore sportivo, squadra e dirigenza aprono l’anno in un clima molto sereno, c’è fiducia nei giovani ragazzi e per il lavoro svolto durante l’estate. La conferenza si apre alle note di una canzone dedicata alla squadra del cuore, la Lucchese, dal titolo Pantere Rossonere scritta e cantata da un trio femminile che si chiama Le Dolce vita.

“Queste tre ragazze, che si chiamano Le Dolce vita – dice il direttore generale Mario Santoro – sono venute a Lucca e passando dallo stadio hanno voluto omaggiare la squadra con una canzone che abbiamo scelto come musica ufficiale della Lucchese”.

Il ritorno in campo di domenica viene affrontato da squadra e dirigenza con la giusta grinta, ma il presidente Bruno Russo avverte i giocatori e i tifosi e chiede tempo prima di pensare ad un possibile ritorno in serie B che manca ormai da molti anni.

“C’è fiducia da parte della dirigenza nella squadra e voglio ringraziare tutti a partire dagli sponsor che hanno riconfermato il loro impegno incrementando il contributo, a loro ne saranno affiancati altri, un grazie anche all’ufficio comunicazioni e marketing che ha reso possibile tutto ciò – dice il presidente  – Voglio però chiedere ai tifosi e a tutti gli appassionati, anche ai giornalisti, di avere pazienza. Quella che abbiamo creato quest’anno è una squadra giovane e i ragazzi vanno incoraggiati e sostenuti perché sono il futuro della Lucchese. Ci sono esempi di giocatori che hanno militato da noi da giovanissimi e sono esplosi più tardi e adesso giocano nel campionato di serie A. Io chiedo a tutti pazienza e di non saltare subito a conclusioni affrettate”.

Le maglie della lucchese quest’anno saranno tre, il classico rossonero, la seconda maglia bianca e un’inedita terza maglia giallo fosforescente.
Questa è la numerazione ufficiale della squadra: 1 Iacopo Coletta, 2 Aniello Panariello, 3 Michele Lo Curto, 4 Michel Cruciani, 5 Federico Papini, 6 Matteo Nuti, 7 Giovanni Nannelli, 8 Tanasiy Kosovan, 9 Flavio Bianchi,10 Giorgio Lionetti,11 Matteo Panati, 12 Matteo Biggeri, 13 Claudio Cellamare,14 Samuele Signori,15 Daniele Solcia,16 Lorenzo Pardini,17 Diego Bartolomei,18 Roberto Convitto, 19 Filippo Fazzi, 20 Maikol Benassi, 21 Jonathan Bitep, 22 Piercataldo Forciniti, 23 Matteo Meucci, 24 Francesco Falivene, 25 Salvatore Molinaro, 26 Andrea Adamoli e 27 Filippo Scalzi.

Ma la domanda a cui tutti vorrebbero una risposta è, si giocherà veramente questa domenica?
“Stiamo aspettando di saperlo, ma credo che sulla possibilità di giocare o meno non ci siano dubbi, domenica si giocherà – dice l’amministratore delegato Alessandro Vichi – Caso mai il problema vero e proprio, che sta affrontando in queste ore il comitato delle regioni, è se potranno assistere alla partita almeno mille tifosi, attendiamo cosa uscirà fuori da questo consiglio. Sperando poi che questo numero sia incrementato di una certa percentuale con l’entrata in vigore del decreto di ottobre. Noi comunque siamo pronti, lo stadio è già stato numerato e abbiamo organizzato le biglietterie in modo che rimangano aperte di sabato in vari orari per evitare assembramenti – conclude Vichi – In caso che ci sia il via libera ai mille spettatori, i biglietti potranno essere prenotati, pagati e stampati online. Per chi non potesse farlo potrà ritirarlo in biglietteria il sabato, per nessuna ragione le biglietterie saranno aperte la domenica della partita. Si tratta di una disposizione inderogabile”.

Nel finale della conferenza una piccola chicca per tutti gli amanti della Lucchese. Nel sito internet dedicato alla squadra ogni venerdì verrà creata una sezione che ricorda il vecchio giornale della Lucchese che si chiama Giornale Rossonero, in cui si troveranno news e interviste in tempo reale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.