Pro Patria molto rinnovata in attacco per il terzo anno di fila in serie C

Tutto sull'avversaria dei rossoneri di domani

La Pro Patria per il terzo anno consecutivo partecipa al campionato di serie C, va alla caccia di quel successo casalingo che si fa attendere dal 25 gennaio 2020 quando superò per 3-2 la Juventus Under 23

Cammino

Prima della sconfitta di domenica scorsa in casa del Renate, la formazione lombarda era imbattuta: aveva vinto a Olbia e nelle altre tre gare non era andata oltre il pareggio, a Carrara a reti bianche e nei due appuntamenti interni con la Pro Vercelli per 1-1 e con la Pistoiese per 0-0. In Coppa Italia si era comportata egregiamente, violando l’Armando Picchi di Livorno per 2-1 e nel secondo turno della competizione arrendendosi solo ai tempi supplementari al Vicenza per 3-2

Cifre

Due gol fatti e altrettanti subiti equamente divisi tra primo tempo e seconda frazione. Quando ha segnato per prima ha sempre portato a casa il risultato. In casa del Renate la gara è stata decisa dal dischetto, il portiere di casa Gemello sullo 0-0 ha neutralizzato la trasformazione di Bertoni, mentre Galuppini ha trasformazione la massima punizione decretata a favore dei suoi. In queste prime 5 gare di campionato, Parker è l’unico giocatore che ha preso la via anticipatamente degli spogliatoi, rimediando una doppia ammonizione nella gara d’esordio a Carrara.

Volti nuovi

Sette i nuovi arrivi nelle fila della squadra Busto Arsizio. In porta dalla Roma con la formula del prestito dalla Roma nella passata stagione alla Vibonese. Due gli innesti in difesa dal Verbania arriva Federico Gatti e dal Catania Lorenzo Saporetti. Due nuovi arrivi nella linea mediana Luca Pizzul dalla Triestina lo scorso campionato al Renate e Gianluca Nicco in prestito dal Piacenza. Tre volti nuovi nel reparto offensivo Davide Castelli in prestito dal Genoa con trascorsi in Spagna al settore giovanile del Villarreal, l’ivoriano Emmanuel Latte Lath arrivato in prestito dall’Atalanta nella passata stagione prima all’Imolese e poi alla Pianese e l’albanese Aristidi Kolaj in prestito dal Sassuolo

Allenatore

Dal 17 aprile 2017 sulla panchina dei “tigrotti” siede Ivan Javorcic il tecnico croato, ex calciatore del Bresciam che ha riportato il sodalizio bianco-blu a strisce orizzontali in serie C.

Rosa

Portieri: 12 Mangano Giulio, 1 Greco Stefano

Difensori: 6 Gatti Federico, 5 Molinari Stefano, 2 Compagnoni Giacomo, 19 Lombardoni Manuel, 13 Boffelli Andrea, 4 Saporetti Lorenzo

Centrocampisti: 17 Spizzichino Giorgio, 7 Cottarelli Niccolò, 21 Colombo Riccardo, 25 Ferri Davide, 16 Fietta Giovanni, 14 Bertoni Luca, 23 Ghioldi Filippo, 8 Brignoli Tommaso, 3 Galli Leonardo, 15 Pizzul Luca, 20 Nicco Gianluca

Attaccanti: 9 Parker Sean, 10 Le Noci Giuseppe, 24 Latte Lath Emmanuel, 11 Kolaj Aristidi, 30 Castelli Davide

Arbitro

Allo Speroni dirigerà Dario Madonia della sezione di Palermo con gli assistenti Lorenzo D’Ilario della sezione di Tivoli e Giulia Tempestilli della sezione di Roma 2. Quarto ufficiale Stefano Milone della sezione di Taurianova. Dirige per la prima volta la Pro Patria, ha inaugurato il 2020 della Lucchese arbitrandola il 5 gennaio a Chieri una gara vinta dai rossoneri per 1-0 in virtù della rete di Fazzi nel primo quarto d’ora di gioco con espulsione del piemontese Conrotto nella battute finale per doppia ammonizione. In questo girone il 4 ottobre scorso ha arbitrato Pontedera-Piacenza terminata con il successo dei toscani per 1-0

Precedenti

Il primo confronto in Lombardia risale al 18 maggio 1935 e vide la vittoria della Lucchese per 1-0. Sono 16 le sfide andate in scena a Busto Arsizio compresa la Coppa Italia del 1940-41.

Prevale leggermente la squadra di casa con 7 vittorie contro le 5 dei rossoneri, e altrettanti pareggi. La Lucchese non viola lo Speroni dal 17 maggio 1981 per 2-1 in una gara valevole per il girone A della Serie C2. L’ultima sfida il 25 novembre 2018 si chiuse sul 2-2 con la Lucchese sempre in vantaggio e sempre rimontata, all’autore di Lombardoni per la Pantera rispondeva Zaro poco dopo, Lucchese nuovamente avanti con De Feo in avvio di seconda frazione e nuova replica dei locali con Mastroianni.

Questo risultato interrompeva la serie di due vittorie consecutive della Pro Patria sempre per 2-0 l’ultima delle quali il 4 marzo 2007.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.