Tra il rally Due Valli e il trofeo Maremma conferme per Motorsport

Un fine settimana di gare positivo

Un fine settimana ricco di conferme e buone sensazioni, destate da un parco vetture messo a disposizione del contesto rallistico nazionale ed articolato su due eventi, il Rally Due Valli ed il Trofeo Maremma. Mm Motorsport si è contraddistinta recitando un ruolo di primo piano nei due diversi contesti, con il penultimo appuntamento del campionato italiano rally condiviso con Davide Nicelli, impegnato nel confronto dedicato alle vetture a due ruote motrici. Una quarta posizione nella serie tricolore riservata alle “tuttoavanti”, questo il risultato espresso dal giovane pilota pavese al volante della Peugeot 208 R2B “gommata” Pirelli. Una condotta, quella del portacolori della scuderia Maranello Corse e del copilota Alessandro Mattioda, che ha posto in evidenza ottimi riscontri fin dall’avvio, contraddistinto dal secondo miglior tempo fatto registrare in tre prove speciali. Elementi che hanno confermato il consolidamento del rapporto di feeling tra pilota e vettura, al centro di una programmazione di alto livello qualitativo.

Soddisfazioni ed “acuti” anche dal Trofeo Maremma, con la nona posizione conquistata da Pierluigi Della Maggiora. Affiancato da Valerio Favali, al volante della Skoda Fabia R5 gestita dal team porcarese, il pilota pisano si è reso protagonista di una performance crescente, concretizzata all’arrivo da con una “top ten” contraddistinta dalla presenza di grandi interpreti. Sul terzo gradino del podio riservato alle Renault Clio S1600 è salito Emanuel Forieri, tornato al volante della Renault Clio S1600 sulle strade di casa, condivise con il copilota Filippo Alicervi. Un impegno che ha posto in primo piano un rapporto soddisfacente con la “francese” a trazione anteriore, consolidata negli anni ed espressa con grande soddisfazione sulle selettive prove speciali proposte dal contesto follonichese.

 

Un risultato globale soddisfacente, quello conseguito a conclusione del Trofeo Maremma, ridimensionato dall’uscita di strada accusata da Roberto Tucci. Tornato al volante della Skoda Fabia, dopo il recente Rally di Casciana Terme, il pilota di Venturina si era reso protagonista ai vertici della classifica assoluta con una condotta aggressiva. A tradire il pilota di Mm Motorsport, affiancato da Pietro Micalizzi, è stata la sesta prova speciale. Riscontri che, fino al ritiro, avevano garantito a Roberto Tucci la seconda posizione provvisoria e la consapevolezza di poter contare su un pacchetto – vettura e gomme – di assoluto livello.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.