Triplo colpo in casa Virtus Lucca: presi a titolo definitivo Accetta, Carucci e Dell’Acqua

I tre atleti alla corte di Matteo Martinelli: "Confermiamo le nostre ambizioni per il 2021"

Un anno fa l’annuncio del loro arrivo in prestito nella squadra biancoceleste, adesso la conferma della permanenza all’interno di un progetto sempre più ambizioso. La Virtus Lucca comincia a delineare la squadra assoluta maschile per la stagione 2021 e lo fa ufficializzando l’ingaggio a titolo definitivo del triplista Edoardo Accetta, del velocista Edoardo Carucci e dello specialista delle prove multiple Luca Dell’Acqua.

Il direttore tecnico Matteo Martinelli ha chiuso l’accordo con la Fanfulla Lodigiana sulla base di quanto già tratteggiato lo scorso dicembre: “Si tratta di un’operazione importante – commenta Martinelli –, condotta con molto rispetto tra le due società e gli atleti. Spettava ai ragazzi la decisione finale sulla permanenza a Lucca e la loro approvazione entusiasta conferma la qualità dell’ambiente Virtus. Noi siamo davvero felici perché grazie alla permanenza di questi tre atleti confermiamo le nostre ambizioni anche per il 202: 1”.

La stagione 2020 dei tre giovani atleti biancocelesti è stata splendida. A partire da Edoardo Accetta, laureatosi a febbraio campione italiano indoor nel salto triplo e poi rallentato dopo il lockdown da un problema muscolare che lo ha frenato nei tricolori all’aperto. Ma il ventiseienne saltatore milanese ha grandi ambizioni, a partire dagli europei 2022.

Anche Luca Dell’Acqua ha vissuto un 2020 dai due volti. Dopo il quarto posto assoluto agli italiani indoor nell’eptathlon, durante il periodo estivo non è riuscito a ripetersi. Il sogno è vederlo gareggiare ad alto livello nelle prove multiple insieme all’altro virtussino Matteo Taviani con il quale formerebbe sicuramente una delle coppie più forti del panorama italiano.

Edoardo Carucci è il più giovane dei tre. A 21 anni è un talento ancora tutto da scoprire. Agli italiani assoluti di Grosseto ha mancato di poco la finale sui 400 ostacoli nella categoria promesse, ma il suo 2020 è stato ricco di risultati, a partire dal titolo toscano conquistato a Firenze in pieno agosto. Da lui ci si aspetta un ulteriore anno di crescita e una mano importante anche nella staffetta 4×400.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.