Quantcast

Al via il 10 marzo una Tirreno-Adriatico grandi firme

Per la 'corsa dei due mari' un parterre stellare di iscritti: dal campione in carica Yates all'iridato Julian Alaphilippe

Grandi nomi per la 56esima edizione della Tirreno – Adriatico, in programma dal 10 al 16 marzo e al via da Lido di Camaiore.

La Corsa dei due Mari prevede tre tappe adatte ai velocisti, due per finisseur, una cronometro individuale e un traguardo in salita, quello a Prati di Tivo che potrebbe risultare decisivo per determinare il vincitore finale.
Tra i principali pretendenti alla conquista del tridente di Nettuno, il campione in carica Simon Yates, il vincitore del Tour de France e fresco trionfatore dell’Uae Tour Tadej Pogačar, i vincitori della Grande Boucle 2019 e 2018, Egan Bernal e Geraint Thomas, Vincenzo Nibali (Giro d’Italia 2013 e 2016 e Tirreno-Adriatico 2012 e 2013), Nairo Quintana (Giro d’Italia 2014 e Tirreno-Adriatico 2015 e 2017), João Almeida, Jakob Fuglsang, Mikel Landa, Romain Bardet, Thibaut Pinot, Ilnur Zakarin, Michael Woods e Sergio Higuita.

Fra i migliori cacciatori di tappe, velocisti, finisseur e specialisti delle prove contro tempo saranno al via della 56esima Tirreno-Adriatico ci sarà il campione del mondo di ciclocross e trionfatore della Strade Bianche Mathieu van der Poel. Il vincitore di Strade Bianche e Milano-Sanremo 2020 Van Aert farà il suo esordio alla corsa dei due mari. Ci saranno anche il campione del mondo su strada Julian Alaphilippe, il tre volte campione del mondo su strada Peter Sagan, il campione olimpico Gerg van Avermaet e Alberto Bettiol (Giro delle Fiandre 2019), che cercheranno di aggiudicarsi le due frazioni per finisseur, tra cui quella dei Muri con arrivo a Castelfidardo.

Non mancherà terreno per alcune delle ruote più veloci del gruppo, come Caleb Ewan, Fernando Gaviria, Davide Ballerini, Elia Viviani e Tim Merlier, mentre il campione del mondo a cronometro Filippo Ganna proverà a bissare il successo ottenuto nella frazione conclusiva della corsa dei due mari 2020: la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.