Quantcast

Amore e Vita al via della gara ‘Per sempre Alfredo’ per il centenario della nascita dell’ex ct della nazionale foto

Forte il legame fra Martini e la famiglia Fanini: "Onoreremo l'impegno, Appollonio fra i possibili protagonisti"

Sulle strade toscane, dove praticamente è nato il team Fanini, si svolgerà domenica (21 marzo) la nuova gara in celebrazione del centenario della nascita dell’indimenticabile Alfredo Martini.

Il Per sempre Alfredo sarà un evento dall’importanza e dal significato particolare per la famiglia Fanini e per tutto il team Amore e Vita.

Il team domani (20 marzo) avrà un kick-off meeting a Montecarlo alla fattoria il Poggio grazie al consigliere del team Fabrizio Giovannini, direttore generale del Montecatini Calcio, che sarà presente in ammiraglia anche durante la corsa. L’evento sarà in diretta Facebook sulla pagina della società.

Alfredo Martini infatti, oltre che essere senza dubbio una delle principali icone della storia del ciclismo italiano, è sempre stato e sarà per sempre, una guida fondamentale e fonte di ispirazione per Ivano Fanini ed anche per il figlio Cristian. Ci sono innumerevoli ricordi che legano il grande Alfredo a questa famiglia che ha fatto della passione per il ciclismo una delle primarie ragioni di vita, ma due sono gli eventi più significativi che ci ricorda con immensa emozione patron Ivano: “Alfredo era amato da tutti ma per me era davvero speciale. Lo consideravo uno dei miei amici più cari e sinceri. Una di quelle persone che nell’arco della vita le puoi contare forse sulla punta delle dita. Per questo lo volli fortemente come mio testimone di nozze nel 1975. Un momento che sicuramente non dimenticherò mai, al pari di quando venne a festeggiare i 18 anni di mio figlio Cristian. Nei momenti che contavano per noi, lui c’è sempre stato. Ed ancora oggi quando ci penso, lo sento estremamente vicino. Quindi è naturale che questa corsa per noi abbia una valenza fuori dal comune. La sentiamo come fosse una cosa nostra e quindi i nostri atleti daranno più del massimo per onorarla come si deve”.

Il team schierato al via sotto la direzione di Zamparella e Giorgini, sarà composto dagli italiani Davide Appollonio, Marco Tizza, Manuel Senni, Paolo Totò, dal lussemburghese Charly Petelin e dal giovane lettone Kristaps Pelcers. Sulla carta tutti gli atleti sono in buone condizioni e motivati a lottare per il successo ma sicuramente uno su tutti, ovvero Davide Appollonio, guarda a questa corsa con gli “occhi della tigre” visto che vive e si allena ogni giorno su queste strade, e poi perché il nipote di Alfredo, Matteo Miano, uno dei principali esponenti del comitato di Sesto Fiorentino che organizza la manifestazione, è un suo carissimo amico.

“Cercheremo di rendere omaggio a questa importante manifestazione con il massimo impegno – spiega il team manager Cristian Fanini – Voglio ringraziare Adriano Amici e soprattutto Matteo Miano che oltre ad essere un amico di Davide Appollonio, si ricorda di quanto eravamo vicini a suo nonno, e pertanto ha fatto sì che – giustamente -f ossimo invitati. Cercheremo di esprimere la nostra riconoscenza con delle performance di alto livello. Soprattutto Davide Appollonio darà tutto quello che ha per raggiungere un risultato. Non sarà facile visto che è al debutto stagionale, ma è anche vero che da uno che dopo quattro anni di inattività riesce a vincere alla sua prima corsa, e alto livello posso aggiungere (prima tappa della Volta a Portugal), ci si può di tutto. E comunque anche Tizza, Senni e Totò sono ugualmente in ottima forma e pertanto non saranno da meno.”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.