Quantcast

Play out, Gesam Gas e Luce Lucca espugna Battipaglia e conquista gara1

Successo netto per il team di coach Iurlaro

Battipaglia – Gesam Gas e Luce Lucca 64-87 (13-21, 27-45 e 45-73)

O.Me.P.S. Bricup Battipaglia: Logoh 15, Chiapperino 5, Seka 4, Mazza 5, Potolicchio 26, Chiovato, De Feo 3, Bocchetti 6, Dione, Sucsa, Mattera e De Rosa Allenatore: Federica Di Pace

Gesam Gas e Luce Lucca: Jakubcova ne, Pastrello 9, Russo 9, Orsili 9, Miccoli 23, Pallotta, Farnesi, Harper 17, Smorto 3 e Tunstull 17 Allenatore: Francesco Iurlaro

Arbitri: Antonio Bartolomeo, Christian Mottola e Maria Giulia Forni

Note: Fischiato fallo antisportivo a De Rosa con 2’05’’ da giocare nel quarto periodo

Un concentrato Basket Le Mura Lucca si aggiudica gara-1 dei play-out di questa Techfind Serie A1 violando per 64-87 il parquet di un’orgogliosa O.Me.P.S. Bricup Battipaglia. Successo netto per il team di coach Iurlaro che avrà modo mercoledì (21 aprile), palla a due fissata alle 18, di chiudere la serie in caso di nuova vittoria al PalaTagliate. Un plauso sincero, comunque, a Battipaglia, tornata a giocare dopo le due settimane di stop causa Covid-19, con gli strascichi che hanno impedito a coach Corà e Moroni di essere della partita e prive delle due straniere Melgoza e Hersler. Anche il Gesam Gas e Luce ha dovuto fare a meno di una giocatrice fondamentale come Ivana Jakubcova, ma sia Jewel Tunstull che capitan Maria Miccoli, 23 punti e 4 rimbalzi, non hanno fatto rimpiangere la lunga slovacca. Segnali di crescita anche da parte di Linnae Harper, 17 punti, ma come al solito anche la componente azzurra ha dato il suo apporto alla luce della perfomance sfornate dalle varie Orsili, Smorto e Pastrello. Tra le fila del team campano da segnalare i 15 punti della classe 2003 Logoh e i 26 della top scorer Raffaella Potolicchio.

Coach Federica Di Pace, che sostituisce Corà (positivo al Covid-19), propone un quintetto con le senior Potolicchio e Bocchetti, affiancate da Mazza, Logoh e Dione. Out anche l’esperta playmaker Giulia Moroni. Iurlaro dal canto suo è costretto a rinunciare a Jakubcova, presente per onore di firma in panchina. Partono così in quintetto Tunstull, capitan Miccoli, Russo, Harper e Orsili. Dopo il primo botta e risposta tra Tunstull, una delle due ex di serata assieme a Russo, e capitan Potolicchio, sempre un fattore importante quando affronta Gesam Gas e Luce, le ospiti piazzano il primi mini allungo sul 3-8 per effetto del tap-in di Miccoli e della tripla di Orsili. Battipaglia, al rientro sul parquet dopo le due settimane forzate di stop, si affida alla corsa e alla freschezza delle sue giovani per impensierire la fase difensiva delle ospiti, precise sull’altro lato del campo nella fase centrale del quarto inaugurale. Seka, Logoh e un gioco da quattro punti di Potolicchio (tripla più libero supplementare a bersaglio) valgono il momentaneo 13-16 con il chiaro messaggio di chi vuol vendere cara la pelle. Con 2’01’’ ancora da giocare, il time out di Iurlaro ha l’effetto di una sveglia a alle giallonere che piazzano lo 0-5 di parziale, protagoniste Miccoli e Smorto, che vale il 13-21.

Nel secondo periodo Lucca, sfruttando anche la maggior forza fisica a rimbalzo, mantiene sempre alta la soglia della concentrazione iniziando così a scavare un gap importante nel punteggio. I cinque punti filati di Miccoli, che raggiunge già la doppia cifra a livello realizzativo, indicano la strada da percorrere. La tripla di Potolicchio riporta il distacco sul 20-28 prima che il team di Iurlaro prenda definitivamente il largo. Linnae Harper si mette a referto estraendo dal proprio cilindro otto punti consecutivi (tripla, piazzato e gioco da tre punti) che valgono il 23-38. È lo strappo decisivo poiché la frenesia delle padrone di casa non scalfisce più di tanto Lucca che utilizza gli scampoli del periodo per andare all’intervallo lungo sul 27-45.

Al rientro sul parquet la musica non cambia, sebbene Battipaglia non smetta mai di lottare ricorrendo alle tanti giovani presenti nel proprio roster. Alla tripla di Harper risponde con la stessa moneta Bocchetti ma progressivamente le ospiti aumentano il proprio vantaggio sfruttando sotto le plance Tunstull e Miccoli, capace di tirare dal campo con un complessivo 69%. Anche Russo, Pastrello e Orsili danno il loro contributo al successo di marca ospite. Serata da ricordare per Giovanna Chiapperino, classe 2004 che bagna il proprio debutto in A1 con cinque punti, ennesimo prodotto del florido vivaio campano. Si arriva così al quarto conclusivo che vede Lucca condurre sul 45-73. Complice un fisiologico rilassamento dettato da un risultato ormai acquisito, gli ultimi dieci minuti servono essenzialmente alle singole cestiste per ritoccare le proprie statistiche. Da segnalare il debutto stagionale in A1 della classe 2004 Vittoria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.