Quantcast

Un altro argento nel campionato italiano R1 per la Ndm Tecno alla Targa Florio

Ottimo risultato per Giovanni Marco Lanzalaco affiancato da Antonio Marchica

È un bottino prestigioso quello che Ndm Tecno ha conquistato sugli asfalti storici della 105esima Targa Florio, terzo appuntamenti del campionato italiano rally. La squadra versiliese, infatti, ha bissato, nel contesto del campionato italiano R1, la medaglia d’argento già conquistata a Sanremo, schierando, nel rally siciliano, la Renault Clio Rally5, gestita in gara per Mc Racing.

La seconda piazza è arrivata al culmine di un’intensa giornata di sfide con i diretti avversari, sempre sul filo dei decimi, e grazie alla grinta, al volante, di Giovanni Marco Lanzalaco, affiancato da Antonio Marchica, e soltanto l’annullamento delle ultime due prove speciali, per incidente, ha impedito all’alfiere della Scuderia Ateneo Motorsport e Delirio Motorsport di dare l’assalto decisivo alla vetta. Con il risultato colto sulle strade di casa, comunque, Lanzalaco si è portato al comando del tricolore riservato alle vetture di classe R1.

“Un podio nel contesto del campionato italiano è sempre un bel risultato, anche se l’evoluzione della gara ci lascia un po’ di amaro in bocca – le parole di Leonardo Bertolucci, titolare di Ndm Tecno – Dopo Sanremo, eravamo consapevoli che Lanzalaco, sulle “sue” strade, poteva fare la differenza, e soltanto la sfortuna delle due prove annullate ci ha tolto la possibilità di provare a centrare il bottino pieno. Siamo comunque soddisfatti sia delle sue performance sia di quelle della nostra Renault Clio Rally5, che ancora una volta non ci ha dato il minimo problema, portandosi in alto anche nella classifica assoluta e mettendosi alle spalle vetture ben più potenti. Non ci possiamo certamente adagiare sugli allori dopo questi due podi, la prima posizione in campionato ci carica e siamo motivati a mantenerla fino alla fine, per bissare il titolo dello scorso anno”

Diviso tra gioia e rammarico anche il commento di Giovanni Marco Lanzalaco. “Sinceramente, sapevo di avere il potenziale per vincere, ed il secondo posto, sulle strade di casa, lascia un po’ di amaro in bocca. Purtroppo siamo stati sfortunati: visto il numero contingentato di gomme, avevamo scelto di affrontare il secondo giro con pneumatici usati, lasciandoci le “calzature” nuove per l’ultima tornata di prove speciali. Avevamo vinto la prima prova dell’ultimo giro, ma poi per vari incidenti sono state annullate le altre due e la nostra strategia non ha funzionato. Al di là di ciò, sono contento perchè ho avuto modo di conoscere meglio la vettura, su asfalti veloci ed asciutti, diametralmente opposti alla tipologia di percorso e del meteo trovati a Sanremo. Poi beh, la Targa Florio è una gara stupenda, ed avervi preso parte, oltre ad essere stato protagonista, è una soddisfazione immensa. Ora siamo in testa al Cir R1, una posizione che proveremo a difendere e consolidare, con il prezioso supporto e la professionalità di Ndm Tecno, nei prossimi appuntamenti tricolori.”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.