Quantcast

Per il Bc Lucca una “Caporetto” contro il Don Bosco foto

Gli ospiti vanno ko

Più informazioni su

Don Bosco Livorno – Bc Lucca 76-57 (17/16 – 37/34 – 62/38 – 76/57)

Don Bosco Livorno: Mori, Mezzacapo 3, Carlotti 3, Maniaci , Ense 8, Paoli 26, Kuuba 9, Mazzantini 16, Vespasiani , Malfatti 1, Fantoni 2, Paoli M 8. All Aprea, Ricci

Basketball Club Lucca: Lippi 12, Piercecchi , Barsanti 8, Russo 7, Di Sacco 2, Spagnolli 4, Giovannetti 9, Simonetti 2, Balducci , Lombardi 6, Pierini 7. All. Tonfoni, Ass, Pizzolante, Ass. Nicolosi

 

Fischio, lancio della palla e la partita inizia: la prima chiamata a canestro è per il capitano che apre le danze con due punti dall’area, poi sono i padroni di casa ad andare a segno. Di nuovo il Bcl, è difficile trovare un momento che caratterizzi la partita, dai primi due punti in poi la gara prosegue in continui ribaltamenti di fronte, con un punteggio che sale in maniera speculare per una e l’altra squadra.

Si arriva agli ultimi istanti del primo quarto e cominciando a tirare due somme, ci sono per il Basketball club Lucca sei ragazzi che sono andati a canestro, mente per i padroni di casa sono in quattro con Paoli a quota otto, il primo quarto ha avuto ritmi decisamente sostenuti, sarà dura arrivare fino alla fine senza accusare cali prestazionali che influenzeranno negativamente la resa in partita negli ultimi minuti di gioco, alla prima sirena il Bcl è sotto di una lunghezza 17/16 il primo parziale.

Nulla di diverso per il secondo quarto: ancora tanta intensità, alcune differenze però sono abbastanza marcate, il Don Bosco alza vertiginosamente le sue medie sul tiro da tre portandosi a oltre il 58% e un 72% dai liberi, mente i ragazzi di Tonfoni hanno medie intorno al 60% sul tiro da due e 41% dalla lunetta.

Differenze che comunque non assegnano il controllo della partita a nessuno, alla seconda sirena il Basketball Club Lucca ha perso due lunghezze, 37/34, un distacco irrilevante nell’economia della partita.

Le squadre rientrano in campo dopo il riposo lungo: ci sono due tempi ancora per dare la scalata al tabellone, è Barsanti a provarci dopo appena 10 secondi da fuori area per il pareggio ma il ferro gli nega i tre punti, cosa che invece non accade al Don Bosco che dopo la prima tripla va a segno da sotto e poi ancora una tripla e ancora una, il Don Bosco sembra incontenibile, riesce ad eludere la difesa bianco/rossa con estrema facilità e spessissimo si trova nelle condizioni giuste per avere tiri liberi. Per il Bcl il terzo tempo si sta trasformando in una “Caporetto”: non difende, prova ad attaccare ma non finalizza, il parziale che ne esce è impressionante 19/2,  è un solco, quello scavato dal Don Bosco che forse minerà irrimediabilmente l’andamento della partita, 62/38 alla sirena di fine terzo.

 

Si torna a giocare per l’ultimo quarto. Coach Tonfoni dovrà dare il meglio di se per far avere ai suoi ragazzi la giusta dose di adrenalina per riprendersi dalla “debacle” del terzo quarto, dalla sponda Don Bosco a mettere i puntini sulle i ci pensano Carlotti e Paoli che in meno di un minuto incrementano di ulteriori sei lunghezze il loro vantaggio, per il Bcl, Barsanti, Lippi e Di Sacco smuovono il punteggio, i bianco rossi giocano meglio, riescono anche a recuperare una manciata di punti, ma il divario è davvero troppo, i padroni di casa tengono in controllo la partita realizzando alla bisogna i canestri necessari. L’ultima sirena vede il Basketball Club Lucca fare suo il quarto per 14/19, un po’ di zucchero per deglutire meglio la pillola amara di una partita rivelatasi con due facce della stessa medaglia totalmente diverse, iniziata sotto i migliori auspici, con i primi due tempi giocati alla pari con scarti insignificanti nell’ordine di una barra due lunghezze e un secondo tempo che invece l’ha vista soccombere sotto i colpi di Paoli e Mazzantini, che in due hanno realizzato 42 dei 76 punti finali.

Prossimo appuntamento in casa sabato (22 maggio) alle 21,15, ospiti saranno i ragazzi del Montevarchi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.