Quantcast

Tricolori assoluti a squadre di scherma, tre toscani sul gradino più alto del podio foto

Esultano il lucchese nel fioretto maschile Di Tommaso e l'aglianese Tommaso Martini e nel femminile la pisana Martina Batini

È stata nel segno della Toscana la prima giornata dei campionati italiani assoluti a squadre di scherma che ha visto il doppio successo del Centro Sportivo Carabinieri nelle gare di fioretto maschile e femminile.

Al PalaVesuvio di Napoli, con il team dell’arma maschile sono saliti sul gradino più alto del podio il lucchese Alessio Di Tommaso, che ora si allena alla Raggetti Firenze dove ha seguito il suo maestro Alessandro Puccini, e l’aglianese Tommaso Martini, allievo di Agostino Sanacore. E anche nella prova femminile c’è una firma toscana: è quella della pisana Martina Batini, allenata dal maestro Simoni Piccini al Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo.

Nella gara maschile il quartetto formato, con i toscani Alessio Di Tommaso e Tommaso Martini, dall’esperto bresciano Andrea Cassarà, e dal laziale Damiano Rosatelli ha vinto una finale che si è decisa all’ultima stoccata sul 45-44, superando il team delle Fiamme Oro composto a sue volta da due toscani, il livornese Edoardo Luperi e Filippo Macchi da Navacchio, con i marchigiani Francesco Ingargiola Tommaso Marini.

Il match conclusivo degli uomini è stato equilibrato e combattuto fino alla fine: prima dell’ultima frazione le Fiamme Oro erano in vantaggio di tre stoccate, poi Andrea Cassarà è stato in grado di recuperare, mettendo a segno otto stoccate e conquistando il titolo italiano. In precedenza le Fiamme Oro avevano lasciato fuori dalla finalissima i campioni uscenti delle Fiamme Gialle, mentre gli atleti dei Carabinieri avevano battuto l’Aeronautica Militare che, con ben tre livornesi, Andrea Baldini, Lorenzo Nista e Alessandro Paroli, insieme al ternano Alessio Foconi, ha vinto l’assalto per piazzarsi sul terzo gradino del podio.

La finale femminile ha riproposto la sfida di due anni fa, con Carabinieri e Fiamme Oro a contendersi la vittoria. Le portacolori dei Carabinieri, con appunto la pisana Martina Batini, la brianzola Arianna Errigo e le venete Martina Sinigalia e Claudia Borella hanno confermato il successo di Palermo 2019 con il punteggio di 45-33 sulla squadra composta dalla detentrice del titolo individuale, la senese Alice Volpi, la livornese Vittoria Ciampalini e le venete Erica Cipressa e Martina Favaretto.

Si sono classificate al terzo posto le Fiamme Gialle con due livornesi, Beatrice Monaco e Olga Calissi, in squadra con Camilla Mancini e Serena Rossini, mentre è rimasta fuori dal podio la Comense Scherma, unica squadra civile ad avere raggiunto la fase finale delle gare odierne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.