Quantcast

Mm Motorsport, Luca Pierotti conquista il secondo posto al Rally degli Abeti

Quattro le vetture di classe R5 al via dal parco assistenza di Campo Tizzoro

Mm Motorsport ha conquistato il secondo posto al Rally degli abeti.

Il team lucchese, rappresentato sulle strade dell’appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 6, si è distinto conquistando la seconda posizione assoluta con Luca Pierotti, pilota alla prima esperienza con la Skoda Fabia R5 in versione Evo, esemplare equipaggiato con pneumatici Pirelli che gli ha garantito l’interruzione di un periodo di inattività durato otto mesi.

Affiancato dalla copilota Manuela Milli, il driver lucchese ha insediato l’attico della classifica fin dalle fasi iniziali, confermando un soddisfacente livello di feeling con la vettura e concludendo a cinque secondi e mezzo dal vincitore. Un risultato che alimenta le ambizioni del portacolori della scuderia Jolly Racing Team in vista del prossimo appuntamento in calendario valido per la serie nazionale promossa da Aci Sport il Rally Coppa Città di Lucca confronto in programma nel mese di luglio.

Un contesto, il Rally degli Abeti, che ha visto Mm Motorsport impegnare in modo concreto il proprio parco vetture: quattro, gli esemplari di classe R5 al via dal parco assistenza di Campo Tizzoro, cornice che ha visto la partecipazione di Pierluigi Della Maggiora in dubbio fino alla tarda serata del sabato a causa di un imprevisto del copilota Massimo Moriconi. Un’assenza ovviata in campo gara con la sostituzione last minute e che ha interessato Valerio Favali, codriver che ha condiviso con l’alfiere della scuderia Rally Revolution +1 l’arrivo finale della sua Skoda Fabia R5, con la decima posizione assoluta mancata per un solo decimo di secondo.

Soddisfacente anche la prestazione che ha interessato Vittorio Ceccato, alla prima collaborazione in abitacolo con Emanuele Dinelli. Assecondato dalle buone sensazioni riscontrate in occasione del recente Rally Bellunese, il pilota veneto ha confermato le aspettative della vigilia al volante della Peugeot 208 R5, vettura utilizzata per la terza volta in stagione ed al centro di una condotta crescente finalizzata in quindicesima posizione assoluta. Sfortunato epilogo per Giorgio Sgadò e Gabriele De Angeli, con la Skoda Fabia R5 messa fuori causa da una toccata nella sua parte anteriore sinistra, sui chilometri della quinta speciale Lizzano, quando il portacolori di Rally Revolution +1 si trovava in tredicesima piazza ed a soli cinque secondi dalla top ten.

Una foratura sulla terza prova speciale del Rally Italia Sardegna, la Filigosu-Sa Conchedda, ha compromesso la brillante prestazione fino a quel momento maturata da Valter Pierangioli. Una variabile che ha appesantito il riscontro della Skoda Fabia R5 portata in gara dall’esperto pilota senese e dal codriver Marco Nesti di oltre otto minuti, facendo scorrere i titoli di coda su una prestazione che stava vedendo il portacolori di Proracing in decima posizione assoluta, con i restanti chilometri mandati in archivio facendo registrare il nono miglior tempo, in linea con i riscontri delle prime due prove proposte dall’appuntamento valido per il Campionato Italiano Rally Terra.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.