Quantcast

Tricolori di corsa in montagna a staffetta, l’Orecchiella si mette in evidenza foto

Buone performance per le 4 staffette in provincia di Sondrio

Domenica scorsa (6 giugno) a Lanzada, in Valmalenco in provincia di Sondrio, si sono disputati i campionati italiani di corsa in montagna a staffetta, valevoli come prova del campionato italiano di società di corsa in montagna 2021; 14 titoli in palio nella rassegna che ha visto coinvolte le categorie assoluti, juniores e master, oltre alle giovanili allievi e cadetti.

Tracciato di gara molto impegnativo, con salite dalle pendenze proibitive e discese estremamente tecniche, modificato rispetto al passato (nel 2016 Lanzada ospitò la prima prova dei campionati italiani individuali e di società assoluti e juniores). Partenza dal centro sportivo Pradasc, sulla distanza 6,9 chilometri con dislivello di 410 metri per gli uomini, 5,5 chilometri con dislivello di 340 metri per le donne.

Al via ben 93 staffette per le categorie assoluti, master A e master B maschili, 9 per la master C maschile, 12 per la juniores maschile e 50 formazioni per le categorie femminili.

Gs Orecchiella Garfagnana era al via con 4 staffette: 3 femminili e una maschile.

Grandi prestazioni per i colori bianco-celesti in un contesto di altissimo valore, al cospetto delle migliori specialiste della disciplina, tra le quali la due volte iridata Lucy Wambui Murigi, campionessa del mondo 2017 e 2018: la staffetta composta da Clara Costadura in prima frazione, all’esordio con i colori dell’Orecchiella, e Cecilia Basso in seconda frazione conquista un ottimo ottavo posto assoluto, che permette alla compagine del Gs Orecchiella Garfagnana di rimanere in corsa per il podio tricolore nel campionato italiano di società corsa in Montagna 2021. Bene anche la coppia Aramisi Susan Chembai e Annalaura Mugno, quest’ultima al rientro dopo un lungo stop dopo l’infortunio rimediato nei Cross ad inizio stagione, dodicesime al traguardo; altrettanto lodevole il piazzamento della terza staffetta femminile, composta da Silvia Sangalli e Francesca Chiappa, 29esima assoluta.

Da segnalare altresì gli ottimi riscontri cronometrici in particolare per Cecilia Basso che , con una prova superlativa, sigla il settimo tempo di giornata; dopo l’ottimo avvio di stagione nella corsa campestre, con la conquista del bronzo a squadre nella finale di Campi Bisenzio con le compagne di team dell’Orecchiella e l’altrettanto positiva prima prova di campionato italiano disputata a Roncone (Tn) Cecilia Basso si conferma dunque atleta di interesse nazionale, a pieno diritto in lizza per un posto nella squadra azzurra della corsa in montagna nei prossimi appuntamenti internazionali. La gara e il titolo tricolore a staffetta sono andati alle sorelle Erica e Francesca Ghelfi della Podistica Valle Varaita (Cuneo).

Al maschile buona prestazione per il terzetto composto da Girma Castelli, Valentino Vanzin e Fabio Salotti, 47° al traguardo; a livello individuale anche al maschile da segnalare la prestazione di Girma Castelli, categoria promesse.

Il titolo italiano maschile è andato al trio stellare dell’ Atletica Valli Bergamasche Leffe composto da Cesare Maestri, vice-campione del mondo in carica, Xavier Chevrier, campione d’Europa nel 2017 (miglior tempo sulla frazione) e Luca Cagnati.

Occhi puntati ora sulla ultima prova, di sola salita, in programma nel prossimo mese di agosto a Cortenova (Lc).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.